domenica, 29 Maggio 2022

Lavori nell’azienda vinicola dell’amico: 65enne muore schiacciato

L'uomo non era un operaio dell'azienda, ma era lì poiché amico del titolare. È morto incastrato dal macchinario. Le cause sono ancora da accertare.

Da non perdere

È morto incastrato in un macchinario, così è deceduto questa mattina un 65enne a Massa Marittima, in provincia di Grosseto. Sulle prime si è pensato a un incidente sul lavoro. L’uomo, invece, era presente per assistere alle trivellazioni dell’azienda agricola di un amico. Infatti, c’erano da piantare alcuni pali per la vigna. Sul posto sono intervenuti il 118 e l’elisoccorso con i Carabinieri. I militari hanno dato il via a ulteriori accertamenti per capire la dinamica dell’incidente accanto al personale per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro dell’Asl Toscana Sud Est.

“A nome del sindacato UGL, esprimo il cordoglio alla famiglia della vittima.  Siamo di fronte ad una strage quotidiana intollerabile, contro la quale urge prendere provvedimenti”. Così hanno commentato la vicenda Paolo Capone e Giuseppe Dominici, rispettivamente dell’Ugl nazionale e toscana. I sindacati hanno chiesto un tavolo al Ministero del Lavoro per ottenere un potenziamento dell’organico per i controlli, oltre a sicurezza e formazione per gli addetti ai lavori.

Ultime notizie