mercoledì, 25 Maggio 2022

Incidente sul lavoro, suv finisce sul cantiere: morto un operaio ferito il collega e un’anziana

Alla base dell'incidente il mancato rispetto della precedenza da parte di un'utilitaria. Per uno degli operai non c'è stato nulla da fare, l'altro è stato trasportato in ospedale.

Da non perdere

Stamattina, 22 febbraio, a Vada, nel comune di Rosignano Marittimo (Livorno), lungo lo stradone della Torre, due operai che lavoravano sul bordo della strada alla costruzione di una rotatoria sono stati travolti da un suv. Uno di loro, un uomo di 56 anni, è morto dopo esser stato investito dall’auto che nell’impatto lo ha schiacciato contro un camion della ditta parcheggiato nel cantiere. Anche il suo collega di 32 anni si è ritrovato sotto il mezzo pesante, riportando ferite e politraumi. Quest’ultimo non è fortunatamente in pericolo di vita, è stato trasportato dal 118 all’ospedale di Cecina, assieme ad una donna 75enne in stato di shock e lievemente ferita, essendo stata coinvolta nell’incidente.

La ricostruzione della Polizia Municipale

Secondo i primi accertamenti della Polizia Locale sembrerebbe che l’incidente sia stato causato da una Fiat Panda guidata da un’anziana signora che non avrebbe rispettato una precedenza. A quel punto il Suv, che stava procedendo in direzione sud, da Cecina verso Vado, per evitare l’impatto con l’utilitaria avrebbe perso il controllo, finendo per travolgere e sbalzare i due operai sotto il camion fermo nel cantiere. Sul luogo del tragico incidente sono giunti gli ispettori della Medicina del lavoro della Asl, assieme a Pubblica assistenza di Rosignano, Carabinieri, Polizia Locale e Vigili del Fuoco di Livorno. Si attendono ulteriori accertamenti sulla dinamica della triste vicenda.

Ultime notizie