sabato, 22 Gennaio 2022

Dalla sfida Champions tra Juve e Atalanta fino al big match Napoli-Lazio: il programma della 14esima di Serie A

La 14esima giornata di Serie A si apre questa sera con lo scontro salvezza Cagliari-Salernitana. Grande attesa per i big match Juventus-Atalanta e Napoli-Lazio: il programma completo del weekend.

Da non perdere

La 14esima giornata del campionato di Serie A, l’ultima del mese di novembre, avrà inizio tra poche ore: a dare il via alle danze ci pensa lo scontro salvezza di questo venerdì sera tra Cagliari e Salernitana, le squadre che occupano le ultime due postazioni della classifica a pari punti. Dopo quattro sconfitte consecutive, i sardi hanno portato un punto prezioso pareggiando al Mapei Stadium contro il Sassuolo nella scorsa giornata di campionato e hanno necessità di trovare oggi la vittoria per potersi avvicinare alla via d’uscita della zona retrocessione. Lo stesso discorso vale per la Salernitana, che fino ad ora ha collezionato ben 10 sconfitte su 13 partite giocate e che sogna ancora di potersi salvare, magari grazie alla rinascita di qualche giocatore che finora ha giocato piuttosto sottotono, come Simy e Ribéry.

Questo sabato sarà ricco di partite: si parte alle 15:00 con il derby toscano in scena al Castellani tra Empoli e Fiorentina, con i padroni di casa che finora sono riusciti a piazzarsi a metà classifica da neopromossi e i Viola che stanno vivamente lottando per conquistare l’accesso alle coppe europee. Allo stesso orario si giocherà anche Sampdoria-Hellas Verona: i blucerchiati sono reduci dalla vittoria esterna con la Salernitana ma si trovano ugualmente in un periodo negativo, segnato dalle troppe sconfitte incassate in questa stagione che li hanno portati a ridosso della zona retrocessione a lottare per non scendere in Serie B. Al contrario, invece, l’Hellas Verona è in un magnifico periodo di forma: da quando è stato esonerato Eusebio Di Francesco e sulla panchina gialloblù si è seduto Igor Tudor, il Verona ha perso soltanto la partita contro il Milan e ha conquistato 5 vittorie e 4 pareggi, prendendo parte a sorpresa alla gara per un posto in Conference League o addirittura in Europa League.

Alle 18:00 va in scena il primo big match della giornata: Juventus e Atalanta si affrontano per giocarsi un posto nella prossima edizione della UEFA Champions League: la squadra di Max Allegri deve rialzarsi dopo l’imbarcata presa a Stamford Bridge dal Chelsea e, in caso di vittoria contro la Dea, i bianconeri accorcerebbero le distanze portandosi ad un solo punto dai bergamaschi. Di canto suo, anche l’Atalanta deve rialzarsi dopo il pareggio per 3-3 contro lo Young Boys che ha messo a rischio la loro qualificazione agli ottavi di finale di Champions e possono vantare un’imbattibilità in campionato che persiste da quasi due mesi: l’ultima sconfitta dell’Atalanta risale infatti al 3 ottobre, quando il Milan ha sbancato la casa della Dea con il risultato di 2-3. L’ultimo match di questo sabato vede affrontarsi Venezia e Inter alle 20:45, con i padroni di casa in ottima forma grazie alle due vittorie consecutive di cui sono reduci e i nerazzurri che, dopo aver sconfitto il Napoli domenica scorsa ed essersi qualificati agli ottavi di Champions questo mercoledì, proveranno ad avvicinarsi ulteriormente al primo posto espugnano lo Stadio Pierluigi Penzo.

La domenica sportiva si apre alle 12:30 con lo scontro salvezza tra Udinese e Genoa: i padroni di casa, attualmente distanti 5 punti dalla zona retrocessione, devono provare a vincere per prendere il largo e raggiungere la metà classifica, gli ospiti cercheranno invece il primo successo con Andriy Shevchenko in panchina per cercare di uscire dalla zona rossa della classifica. Si prosegue alle 15:00 con Milan-Sassuolo, un match che ogni anno regala non poche emozioni: il Milan deve tornare a vincere dopo la prima sconfitta stagionale in Serie A nella rocambolesca partita persa per 4-3 in casa della Fiorentina la scorsa settimana, ma grande sostegno emotivo arriva dalla vittoria in Champions League al Wanda Metropolitano di Madrid; il Sassuolo invece è in un momento di forma non proprio eccellente, reduce da due sconfitte ed un pareggio casalingo con il Cagliari penultimo in classifica. In contemporanea si giocherà Spezia-Bologna, con i padroni di casa alla ricerca di punti preziosi che li facciano allontanare dalla zona retrocessione e gli ospiti che cercheranno di mantenersi a metà classifica, lontani da ogni preoccupazione.

Alle 18:00 scendono in campo Roma e Torino: Mourinho testerà anche in campionato il nuovo modulo 3-4-3 con cui ha vinto il match di Conference League contro lo Zorya, il Torino cercherà di dare seguito alla vittoria della scorsa giornata contro l’Udinese per cercare di agganciare la zona Europa. Alle 20:45, per chiudere in bellezza questa giornata, si gioca Napoli-Lazio: i partenopei, così come il Milan, sono reduci dalla prima sconfitta stagionale in campionato dopo la partita persa a San Siro contro l’Inter, ma anche dall’amara sconfitta in Europa League con lo Spartak Mosca. Spalletti dovrà fare a meno dell’infortunato Osimhen, mentre dovrebbe aver recuperato il capitano Insigne. La Lazio di Maurizio Sarri è invece reduce in campionato dalla sconfitta interna con la Juventus ma, dopo aver recuperato il bomber Ciro Immobile, è riuscita a vincere in Russia contro la Lokomotiv Mosca e si è qualificata con una giornata di anticipo ai sedicesimi di finale di Europa League.

Ultime notizie