mercoledì, 8 Dicembre 2021

Ipotesi lockdown per i non vaccinati: i virologi divisi sulla misura già adottata in Austria

Sono diverse e contrastanti le opinioni dei virologi, tra cui Bassetti, Crisanti e Pregliasco, sulla possibilità di un lockdown per i non vaccinati in Italia.

Da non perdere

“Credo sia giusto fare una distinzione fra chi si è vaccinato e chi non si è vaccinato. Se i casi di Covid continueranno ad aumentare e le vaccinazioni non cresceranno fino a raggiungere il traguardo del 90% di immunizzati si potrà proseguire con le misure restrittive, imponendole anche a chi si è vaccinato, o introdurre delle distinzioni, oppure introdurre degli obblighi vaccinali per alcune categorie e, nell’ipotesi peggiore, prevedere un lockdown per i non vaccinati”, ha detto oggi il sottosegretario alla salute Andrea Costa a proposito del recente aumento dei contagi in Italia.

Sulla ventilata possibilità di un lockdown per i non vaccinati, misura già adottata in Austria, le opinioni dei virologi sono diverse e contrastanti.

“Se i casi dovessero continuare a crescere e le vaccinazioni invece dovessero essere inferiori a quelli che ci servono per arrivare al 90% della copertura velocemente, concordo sulle restrizioni per i non vaccinati per accelerare le immunizzazioni. Può essere uno stimolo. Sono sicuro che alla fine queste persone ci ringrazieranno”, spiega Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. Un parere favorevole arriva anche da Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano: “Il lockdown per non vaccinati mi sembra un’opzione possibile e interessante che abbassa il livello di rischio nei contatti interumani”.

Opposta, invece, è l’opinione di Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova: “È una misura che non avrebbe alcun senso dal punto di vista giuridico ed epidemiologico perché anche i vaccinati trasmettono il virus e poi dobbiamo considerare tutte quelle persone che non possono sottoporsi alla somministrazione perché stanno male”, ha chiarito. Alle sue parole si è accodato anche il sottosegretario alla salute, Pierpaolo Sileri: “Abbiamo il green pass ed è questo il mezzo per evitare i lockdown”.

Ultime notizie