domenica, 17 Ottobre 2021

Insulti e minacce al Premier Draghi: 4 gli indagati

La Digos di Roma e la Polizia postale stanno indagando sui responsabili di minacce ed insulti verso il Premier Draghi. Per ora 4 le perquisizioni informatiche e personali di altrattante persone in diverse città d'Italia.

Da non perdere

Senza dubbio una situazione difficile quella ereditata da Mario Draghi dall’inizio del suo mandato da Presidente del Consiglio: una pandemia ancora in corso con nuove norme e regole da rispettare sfociate in opposizioni, ribellioni e contrasti. Questo però non giustifica ciò che sta accadendo al Premier e su cui già da questa mattina la Digos di Roma e la Polizia postale stanno indagando: insulti e minacce verso Draghi. Si stanno effettuando quattro perquisizioni sia personali che informatiche nei confronti di quattro persone residenti in diverse città d’Italia. Profili falsi social sotto il nome di Mario Draghi, dove si fa ricorso a frasi offensive e minatorie.

Le indagini hanno permesso di ricavare numerosi e pesanti indizi verso gli indagati, persone molto attive sui social nei quali riversano odio, negozialismo e commenti di carattere “no vax”. Insomma, una vera e propria compagna dell’odio che ha preso di mira anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il Ministro della Salute Roberto Speranza.

Ultime notizie