mercoledì, 22 Settembre 2021

Migranti, Ong: 29 morti, tra cui 7 bambini in un naufragio alle Canarie

Erano 55 totali le persone che avevano iniziato il viaggio. I superstiti sono stati soccorsi dall'Ong Caminando Fronteras dopo 12 giorni in mare.

Da non perdere

L’ultima tragedia confermata dalle autorità spagnole sulla rotta migratoria tra Africa occidentale e le isole Canarie vede la morte di 29 persone, tra cui 7 bambini, delle 55 totali che avevano iniziato il viaggio. A riportarlo l’Ong Caminando Fronteras, specializzata in interventi in quella zona, dopo aver raccolto le testimonianze dei superstiti avvistati alla deriva giovedì in alto mare e successivamente soccorsi, sulla base dei dati ufficiali.

Secondo la portavoce della Ong, Helena Maleno, i migranti avevano trascorso in mare 12 giorni; a bordo dell’imbarcazione di fortuna su cui viaggiavano sono stati rinvenuti 4 cadaveri. Come riporta il servizio d’emergenza delle Canarie, dopo l’approdo di sabato dei superstiti in porto, una donna che era in vita quando sono intervenuti i soccorsi, è morta poco dopo per un arresto cardiaco. Secondo l’agenzia di stampa Efe, la vittima era incinta.

Sono almeno 289 i migranti sbarcati nelle isole Canarie da sabato: è il bilancio dell’ultimo weekend sulla rotta tra l’Africa nord-occidentale e l’arcipelago spagnolo, secondo i dati diffusi dal servizio di emergenza regionale e dall’agenzia di stampa Efe. Gli ultimi sbarchi sono avvenuti la notte scorsa a Gran Canaria. Alcune delle imbarcazioni arrivate nel weekend sono approdate senza interventi delle autorità, altre invece hanno avuto bisogno di soccorso in mare. Secondo gli ultimi dati del Ministero dell’Interno spagnolo, risalenti allo scorso 15 agosto, quest’anno alle Canarie sono sbarcate almeno 8.222 persone, il 144,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2020.

Ultime notizie