venerdì, 24 Settembre 2021

Blocco dei trasporti, linea dura contro no vax e no pass: Viminale gioca d’anticipo e blinda le stazioni

Il personale ferroviario sarà coadiuvato dalle forze dell'ordine per evitare e prevenire disordini sui binari o sui treni.

Da non perdere

Controlli serrati in vista delle proteste no vax in programma per domani nelle stazioni centrali. “Se qualcuno dei manifestanti No Vax o No Green Pass domani arrecherà disagi alla circolazione ferroviaria bloccando le stazioni, andrà incontro ad una denuncia per interruzione di pubblico servizio” – ha annunciato il sottosegretario Carlo Sibilia – “Un conto è manifestare pacificamente, altra cosa è creare disagi alle altre persone. Dovremo essere intransigenti”.

A dare seguito a queste parole è intervenuta la ministra dell’interno Luciana Lamorgese che ha annunciato il potenziamento dei controlli nei luoghi più sensibili. Già dalla prime ore di domani saranno potenziati i presidi nelle stazioni e sui binari dei treni a lunga percorrenza. Oltre ad esibire il biglietto i passeggeri dovranno mostrare la certificazione verde davanti agli addetti ai controlli. Per evitare aggressioni e disordini oltre ai controllori del pass ci saranno le forze dell’ordine.

Le proteste e le minacce dei no vax si fanno sempre più insistenti e minacciose. Da Bassetti, infettivologo, al ministro Di Maio, in molti sono finiti nel mirino degli antivaccinisti che hanno persino pubblicato indirizzi e contatti di chi si dichiara a favore del vaccino.

Ultime notizie