giovedì, 16 Settembre 2021

Sanremo e Imperia, manifestazioni no green pass: “Chi dorme in libertà, si sveglia in dittatura”

Le manifestazioni contro il green pass "infuocano" molte piazze d'Italia: ieri a Sanremo ed Imperia più di 200 manifestanti, quasi tutti senza mascherina, hanno protestato contro la certificazione verde, secondo loro una "dittatura sanitaria".

Da non perdere

Le manifestazioni contro il green pass “infuocano” molte piazze d’Italia: c’è chi grida che “chi dorme in libertà, si sveglia in dittatura”, chi “rivoluzione etica” e chi scrive sugli slogan che “il vaccino deve essere una scelta linera e non c’è libertà senza consapevolezza dei rischi”.

Nei giorni scorsi a Roma e Pescara tutti in piazza, mentre ieri a Sanremo ed Imperia: nel primo caso circa 150 manifestanti si sono radunati in piazza Colombo; mentre nel secondo una 70ina di attivisti si sono incontrati a piazza San Giovanni, quasi tutti senza mascherina.

“Siamo qui a protestare contro il green pass, che è discriminatorio non solo per chi non ha fatto il vaccino, ma anche per molti vaccinati che conosciamo. Oltretutto pensiamo, che quello che chiamano vaccino sia una cura genica in via di sperimentazione e visto che sia i vaccinati, che i non vaccinati hanno la stessa carica virale, vorrei aspettare prima di poterlo fare, perché comunque ci sono le cure e vorrei affidarmi a queste” – queste le parole di Roberta Iussi, dell’associazione ‘Rivoluzione Etica’, durante un breve comizio. E poi continua: “Diversi medici hanno dimostrato, che con le terapie domiciliari precoci il Covid è una malattia curabilissima”.

 

Ultime notizie