sabato, 18 Settembre 2021

Green pass, varato il Decreto. Draghi: “Essenziale per rimanere aperti”

"L'economia italiana va bene, si sta riprendendo, ma la variante Delta è minacciosa, si espande più rapidamente. Il Green Pass non è un arbitrio, ma una condizione per tenere aperte le attività economiche" - così il Premier Draghi inizia la Conferenza stampa.

Da non perdere

Nella Conferenza stampa, seguita al Consiglio dei Ministri, il Premier Mario Draghi insieme al Ministro Mario Speranza hanno illustrato il nuovo provvedimento che riguarda l’entrata in vigore dell’obbligo del Green pass, i nuovi parametri per il cambio dei colori delle diverse Regioni e le nuove strette per contrastare la diffusione della variante Delta in Italia.

“L’economia italiana va bene, si sta riprendendo e cresce in un ritmo superiore rispetto ad altri Paesi. Ma la variante Delta è minacciosa, si espande più rapidamente” – così Draghi inizia il suo discorso a Palazzo Chigi, proseguendo col tema della campagna vaccinale che ha permesso all’economia di riprendersi così come ai decessi di diminuire. Oltre metà degli Italiani ha complitato il ciclo dei vaccini. “Il Green Pass non è un arbitrio, ma una condizione per tenere aperte le attività economiche“- rassicura il Premier.

Il nuovo decreto ruota intorno a tre punti fondamentali: la proroga dello Stato di Emergenza fino al 31 dicembre 2021; l’estensione dell’utilizzo del Green pass, dal 5 agosto, anche ai servizi di ristorazione con tavoli al chiuso; spettacoli; musei; luoghi di cultura; piscine; palestra e parchi divertimento e per finire un cambio dei parametri per valutare i colori per le Regioni. Si terrà conto infatti del tasso di ospedalizzazione: terapie intensive al 10% per diventare gialli; dal 20% al 30% per diventare arancioni e dal 30 e al 40% per entrare in zona rossa. Le discoteche resteranno chiuse.

Ultime notizie