mercoledì, 4 Agosto 2021

Abusa di sua figlia e della figliastra 13enne: incastrato dai video del cellulare nascosto

La ricostruzione della Squadra Mobile ha confermato le accuse, grazie anche ad alcune registrazioni che luna delle due ragazze, consigliata da un amico, ha fatto con il cellulare in previsione di una denuncia.

Da non perdere

È finito in manette, raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare, un uomo di Ravenna accusato di aver abusato della figlia della compagna da quando la piccola aveva 13 anni. Le avrebbe proposto, in aggiunta, di avere rapporti a pagamento con altri o di girare video a luci rosse. Come se non bastasse, l’uomo è inoltre accusato di aver abusato anche della propria figlia naturale.

Le indagini della Polizia sono partite nel maggio scorso, quando la madre della ragazzina si è rivolta alla Questura dopo le prime confidenze della figlia. La ricostruzione della Squadra Mobile ha confermato le accuse, grazie anche ad alcune registrazioni che la giovane, consigliata da un amico, ha fatto con il cellulare in previsione di una denuncia.

La ragazza appoggiava il telefono con videocamera aperta sul comodino, riuscendo ad ottenere registrazioni audio molto esplicite che ora sono in mano agli inquirenti. “Con una mascherina non si vede niente eh (…), ti porti a casa un bel po’ di soldi, ti fai la tua villa”, le ha detto il patrigno cercando di convincerla a girare video hard. Nell’interrogatorio di garanzia avvenuto ieri mattina, l’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Ultime notizie