mercoledì, 4 Agosto 2021

Covid nel Mondo, incubo variante Delta: tornano chiusure lockdown e coprifuoco

La variante Delta si sta diffondendo a macchia d'olio in tutto il Mondo: molti Paesi anche europei hanno annunciato nuove regole per viaggi e spostamenti.

Da non perdere

In Europa la variante Delta si sta espandendo a macchia d’olio, avanzando più rapidamente del previsto nonostante il clima estivo, le limitazioni e i maggiori controlli. Molti governi, data la situazione allarmante, hanno deciso di adottare nuove restrizioni, soprattutto per quanto riguarda i viaggi, con la speranza di poter arginare i contagi quanto prima.
Francia, in arrivo la quarta ondata
Olivier Veran, Ministro della Sanità Francese, ha lanciato l’allarme per una possibile quarta ondata nella Nazione, visto l’aumento dei casi dovuti alla variante Delta: “Potrebbe verificarsi rapidamente, con conseguenze per il sistema sanitario, malgrado il livello elevato delle immunizzazioni”. Questa nuova variante è presente nel 51,7% dei test di screening selezionati. La sua progressione è stata molto rapida, considerato che all’inizio della settimana era presente nel 30% appena delle infezioni. A fronte di questa situazione, è stato convocato un nuovo Consiglio di difesa sanitario che potrebbe decretare l’obbligatorietà delle vaccinazioni per alcune categorie professionali o gruppi di popolazione fortemente a rischio, oltre ad una eventuale estensione del pass sanitario.
Lunedì è atteso il discorso del Presidente Macron alla Nazione; ai cittadini è stato sconsigliato di recarsi in Spagna o in Portogallo per le vacanze estive.
Germania, nuove regole per i viaggiatori
Chi rientra in Germania dopo un viaggio in Spagna – dichiarata zona a rischio Covid-19 – dovrà presentare un tampone negativo oppure la certificazione di una completa vaccinazione per evitare di doversi recare in quarantena. Più rigide le regole per chi torna da Cipro, anch’essa da questa domenica indicata come zona ad alta incidenza di contagio, in questo caso sarà comunque obbligatoria una quarantena da cinque a dieci giorni.
Grecia, più controlli per gli spostamenti
Dal 5 luglio le persone adulte che intendono recarsi nelle isole greche devono presentare un certificato di vaccinazione anti Covid o un tampone/test antigenico rapido negativo o dimostrare di essere guarite recentemente.
Portogallo, coprifuoco per Lisbona e Porto
I turisti, stranieri e non, che dall’Estero tornano in Portogallo, per alloggiare in albergo devono presentare un test negativo, un attestato vaccinale o la prova di una recente guarigione. Da venerdì 2 luglio è tornato in vigore il coprifuoco – a Lisbona e Porto – con un divieto di circolazione fra le 23 e le 5 di mattina.
Catalogna chiude i locali i fine settimana
Tra le zone più a rischio, oltre alle Baleari c’è anche la Catalogna. Discoteche e altri locali notturni saranno chiusi nel fine settimana e sarà necessario esibire un certificato vaccinale per poter accedere a qualunque evento all’aperto che coinvolga più di 500 persone.
Olanda, contagi in aumento
Il Premier Mark Rutte, data la diffusione rapida della variante Delta nei Paesi Bassi, ha annunciato nuove restrizioni anti-Covid, come la chiusure dei ristoranti a mezzanotte e delle discoteche.
Russia, record di morti
In Russia, nelle ultime 24 ore, sono stati accertati 752 decessi provocati dal Covid-19, il massimo in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia.
Israele, regole per chi arriva
In Israele chi arriva, anche se vaccinato, dovrà rimanere in isolamento per 24 ore. Per l’arrivo dai 16 Paesi più a rischio, è prevista una quarantena di 14 giorni. Altri sette Paesi sono su una lista nera dove vi è divieto di viaggio.
Usa, i vaccini porta a porta
Il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha dichiarato che sono necessari più vaccini contro il Covid-19 man mano che la nuova variante Delta si diffonde: “Dobbiamo andare comunità per comunità, quartiere per quartiere e molte volte di porta in porta, bussando letteralmente alle porte”.
Messico, in arrivo la terza ondata
In Messico è in arrivo la terza ondata con il 29% di nuovi contagi in più rispetto alla settimana precedente. Nella Capitale il picco di contagi si avrà sicuramente ad agosto.
Argentina prolunga le restrizioni
Il governo argentino ha esteso le restrizioni sanitarie fino al 6 agosto.
Brasile, calo dei decessi aumentano i contagi
Il ministero della Salute, nel suo ultimo bollettino epidemiologico, ha indicato che tra giovedì e venerdì si è registrato un aumento del numero dei contagiati (+7,46%) e una riduzione del numero dei decessi giornalieri (+7,93%), rispetto alle 24 ore precedenti. Il Paese ha distribuito per ora 147,1 milioni di vaccini.
Africa in difficoltà
In Tunisia, dove la situazione è stata definitiva “catastrofica”, le autorità hanno bloccato gli spostamenti tra le regioni fino al 31 luglio. È stato anche deciso di mantenere le misure in vigore, tra cui il coprifuoco dalle 20 alle 5, il divieto di assembramenti e le disposizioni decise a livello regionale dai vari governatorati. Di conseguenza anche la Libia ha deciso di chiudere i confini con la Tunisia per evitare il propagarsi del Covid-19.
Australia, lockdown per Sidney
Almeno fino al 17 luglio, gli abitanti di Sydney, la più grande città australiana, devono osservare un lockdown restrittivo e rimanere chiusi in casa.
Isole Figi, vaccini obbligatori
Nelle Isole Figi il primo ministro, Frank Bainimarama, ha decretato l’obbligatorietà della vaccinazione sia per i pubblici dipendenti che per i lavoratori del settore privato. Le sanzioni vanno dalle multe al licenziamento, alla chiusura dell’azienda.
Malaysia è in lockdown
In diverse città della Malaysia un lockdown molto restrittivo è in vigore dal 1 giugno, mentre il Paese registra la più alta incidenza di casi ogni 100 mila abitanti di tutta la regione.
Coprifuoco a Bangkok
Davanti a un picco epidemico senza precedenti, la Thailandia ha reintrodotto il coprifuoco dalle 21 alle 4 del mattino a Bangkok, dove è stato allestito un ospedale da campo in aeroporto. Da lunedì i negozi non necessari saranno chiusi e saranno rafforzati i controlli sugli spostamenti.
Myanmar, scuole chiuse
La giunta militare al potere ha annunciato la chiusura di scuole in tutto il Paese per almeno due settimane.

Ultime notizie