domenica, 24 Ottobre 2021

ItinerDante, un viaggio per celebrare il Divino Poeta

La compagnia dei Naufraghi Inversi porta in tutta Italia le cantiche della Divina Commedia per celebrare il Belpaese e l'attualissima opera del Poeta fiorentino

Da non perdere

ItinerDante è il progetto patrocinato dalla Società Dante Alighieri – Dante Global, dall’Associazione Italianisti – Gruppo Dante, da Hypermedia Dante Network e dell’ENAC, l’Ente Nazionale Attività Culturali.

Si tratta di un percorso di 700 km con cui la compagnia Naufraghi Inversi porterà la Divina Commedia in 7 regioni. Eugenio Di Fraia (regista, performer e fondatore della compagnia), Angelo Marrone (compositore ed esecutore), Maria Vittoria Casarotti Todeschini (attrice) e Riccardo Sozzi (co-fondatore), a bordo del loro pulmino, toccheranno città, piccoli comuni, località turistiche e luoghi danteschi della Penisola “per celebrare i tesori del Bel Paese con la più importante opera letteraria di tutti i tempi“.

Per ogni tappa del tour una performance. La prima live è attesa per il 21 giugno a Bergamo, città simbolo martoriata dalla pandemia; il percorso terminerà il 21 settembre a Ravenna, ultimo approdo di Dante. Altri incontri sono previsti già dalla seconda decade di giugno, a Poppi, nell’aretino. Il calendario delle tappe è consultabile sul sito del progetto.

Alla fine del tour verrà realizzato un documentario diretto a più mani: come si legge sul sito del progetto ItinerDante, i videomaker saranno selezionati in ogni regione e “racconteranno frammenti del viaggio secondo il loro sguardo stilistico e, allo stesso tempo, magnificheranno le meraviglie del proprio territorio”.

Attraverso performance coinvolgenti, i Naufraghi Inversi offrono una chiave di lettura attuale della Divina Commedia, dimostrandone un’assoluta contemporaneità, soprattutto in questi anni di pandemia.

Benzina per mandare avanti il progetto è una campagna di crowfunding, Facciamo un pieno alla Divina Commedia, un modo per prolungare il percorso dei Naufraghi e coinvolgere sempre più persone nell’iniziativa. I benefattori saranno ricompensati con video in cui gli attori declamano alcuni versi del Poeta, dediche personalizzate alla persona amata e persino la possibilità di una recita esclusiva della compagnia in una location e occasione scelta dal mecenate. “Con il Covid, il mondo si è fermato. Ma la cultura no. Ed è proprio la cultura che ci salverà – dice il cofondatore Eugenio Di Fraia- Noi abbiamo benzina per fare 700 chilometri, ma sarebbe bello se, con l’aiuto di tutti, potessimo prolungare il viaggio del nostro pulmino per poter far risuonare i versi di Dante nel maggior numero di piazza possibili».

Ultime notizie