mercoledì, 27 Ottobre 2021

Pavia, operai morti sul lavoro: indagato titolare dell’azienda

L'ipotesi di reato a suo carico è omicidio colposo. Dinosio è stato interrogato fino a ieri sera tardi per ricostruire cosa ha portato alla morte di Alessandro Brigo, 50 anni, sposato e padre di due figli, e Andrea Lusini, 51enne

Da non perdere

Maurizio Dinosio, titolare della Di.Gi.Ma., la ditta specializzata nella lavorazione di scarti animali per la produzione di farine per mangimi dove dove ieri sono deceduti due operai, è stato iscritto nel registro degli indagati. L’ipotesi di reato a suo carico è omicidio colposo.

Gli operai, mentre stavano lavorando nell’azienda di raccolta e lavorazione dei sottoprodotti della macellazione, sono stati sorpresi dalla rottura di una tubatura con vapori di ammonica, per loro non c’è stato scampo. L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Camilla Repetto, è condotta dai carabinieri.

Dinosio è stato interrogato fino a ieri sera tari per ricostruire cosa ha portato alla morte di Alessandro Brigo, 50 anni di Copiano (Pavia), sposato e padre di due figli, e Andrea Lusini, 51 anni, residente a Linarolo (Pavia) e originario di Siena.

Dalla prima ricostruzione Brigo è salito su una scala fino a raggiungere la vasca di decantazione dalla quale la parte liquida viene aspirata per passare in un un serbatoio; forse la pompa di aspirazione si è ostruita. Brigo ha cercato di sbloccarla, ma la manovra ha provocato la fuoriuscita dei gas che gli hanno fatto perdere i sensi. In suo soccorso è intervenuto Lusini, che però si è subito sentito male. Quando è arrivato il 118 non c’era più nulla da fare.

Ultime notizie