mercoledì, 27 Ottobre 2021

Libia, la denuncia di Open Arms: corpi sulla spiaggia

Dopo i numerosi naufragi al largo della costa libica, iniziano a riaffiorare i corpi di chi non ce l'ha fatta

Da non perdere

“Sono ancora sotto shock per l’orrore della situazione, bambini piccoli e donne che avevano solo sogni e ambizioni di vita”, la denuncia su Twitter di Oscar Camps, fondatore della Ong Proactiva Open Arms. “Sono stati abbandonati su una spiaggia Zuara, in Libia per più di 3 giorni. A nessuno importa di loro”.

La notizia è stata ritwittata dalla giornalista freelance Nancy Porsia. “Nelle ultime due settimane circa 20 barche di migranti sono state spinte da Zuara, a ovest della Libia. Alcuni cadaveri iniziano a essere riportati sulla riva. Un uomo ha trovato quei corpi sabato 22″.

Il social oscura le foto dei corpi di una donna e due bambini piccoli sulla sabbia. Con loro anche ciò che resta di un gommone.

Ultime notizie