mercoledì, 23 Giugno 2021

Firenze, col branco rapina e pesta un ragazzino: arrestato 22enne evaso dai domiciliari

I Carabinieri lo hanno trovato per strada mentre era sottoposto agli arresti domiciliari. È ritenuto responsabile di aver pestato e rapinato un ragazzino.

Da non perdere

Nella serata di ieri, 14 maggio, i Carabinieri della Stazione di Firenze Peretola hanno tratto in arresto per evasione dagli arresti domiciliari il 22enne cittadino algerino M.H.A. Lo rende noto l’ufficio stampa dell’Arma con un comunicato arrivato in redazione.

Il soggetto si era infatti allontanato senza giustificazione dalla propria abitazione, dove era sottoposto alla misura cautelare eseguita a suo carico lo scorso 4 maggio, unitamente ad altri due giovani di origine marocchina.

I tre sono infatti ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di rapina aggravata e lesioni personali aggravate, consumanti il 19 marzo 2021 ai Giardini di Piazzale Medaglie d’Oro ai danni di un minorenne fiorentino che, nella circostanza, ha riportato la contusione della spalla, della clavicola destra e del bacino, con prognosi di 7 giorni.

In quella circostanza, M.H.A. e i suoi tre complici hanno avvicinato il minorenne e, con la scusa di chiedergli una sigaretta, lo hanno dapprima accerchiato e spinto a terra e, mentre alcuni di questi lo trattenevano, gli altri hanno tentato di rubargli il telefono cellulare e la cintura dei pantaloni. Non essendoci riusciti per la resistenza del giovane, sono arrivati tuttavia ad impossessarsi del portafogli firmato contenente 50 euro e di una collanina color oro.

Per questi fatti, le risultanze investigative raccolte dalla Stazione Carabinieri di Firenze Peretola hanno consentito l’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari che, nella serata di ieri, M.H.A. ha violato. Per lui è scattato l’arresto e la temporanea custodia in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida.

Ultime notizie