martedì, 21 Settembre 2021

Torino, uccisa durante lite familiare. La figlia al padre: “Marcisci in prigione muori da solo”.

Parole toccanti e piene di sofferenza, quelle che Eleonora Bianco rivolge a suo padre, Massimo Bianco, 50 anni, guardia giurata, accusato di aver ucciso ieri a Torino la ex moglie Angela Dargenio.

Da non perdere

Marcisca in prigione per il male che fatto, che muoia da solo”. Parole toccanti e piene di sofferenza, quelle che Eleonora Bianco rivolge a suo padre, Massimo Bianco, 50 anni, guardia giurata, accusato di aver ucciso ieri a Torino la ex moglie Angela Dargenio, 48enne, al culmine di una lite familiare.

È visibilmente sconvolta Eleonora, 26 anni, fuori dalla sede della Questura in corso Vinzaglio, dove si è sfogata con i giornalisti, prima di essere colta da un malore. Dopo essere stata soccorsa da un ambulanza, la giovane aggiunge rammaricata: “Se me lo avessero detto che sarebbe finita così, non ci avrei mai creduto. Mi sembra di vivere un’altra vita”.

Intanto, negli uffici della Questura, viene interrotto su richiesta del suo avvocato l’interrogatorio di Massimo Bianco. Il 50enne ha parlato in maniera molto confusionaria, piangendo e sembrando alquanto stordito dall’accaduto. L’ex marito ha accennato di aver avuto molte discussioni con Angela Dargenio a causa dei soldi per i figli e della presenza di un altro uomo nella sua vita.

In queste ora, il profilo Facebook della vittima è inondato dall’amore di amici e famigliari che la ricordano e la piangono.

Ultime notizie