martedì, 11 Maggio 2021

Egitto: rinvenuta mummia in dolce attesa, è la prima volta nella storia

La sensazionale scoperta, pubblicata sul Journal of Archeological Science, è frutto del lavoro di esperti del Museo Nazionale di Varsavia e diffuso dai media internazionali.

Da non perdere

Rinvenuta in Egitto una mummia in dolce attesa. È la prima volta nella storia. La parola mummia, per una strana coincidenza del destino, include in se la parola MUM-mia. Due sillabe che racchiudono tutto l’amore che una mamma smisuratamente riesce a donare ai suoi cuccioli, dall’origine dei tempi.

La sensazionale scoperta, pubblicata sul Journal of Archeological Science, è frutto del lavoro di esperti del Museo Nazionale di Varsavia e diffuso dai media internazionali. Nel 2015 è partito il progetto: basandosi su reperti custoditi nello stesso museo della capitale polacca, gli esperti hanno evinto che i resti oggetto di studio siano attribuibili ad una donna di elevato rango sociale, in età fertile, probabilmente fra i 20 e i 30 anni , vissuta nel primo secolo AC. “Qui abbiamo l’unico esempio noto di una donna incinta mummificata e le prime immagini radiologiche del feto” dichiara il Journal of Archeological Science.

Considerando la circonferenza del cranio del feto questo potrebbe avere avuto fra 26 e 30 settimane al momento della morte della madre, avvenuta per cause non rilevabili. Precedentemente si pensava che fosse un sacerdote mummificato. La scoperta che i corpi mummificati fossero due, uno di una giovane donna e l’altro della sua piccola creatura in grembo, ha sorpreso il mondo dell’archeologia poiché è la prima volta nella storia che accade qualcosa di simile. Nel grembo materno si è al sicuro, anche dopo tutto questa lunghissima dolce attesa.

Ultim'ora