sabato, 15 Giugno 2024

Sanità in Italia, la denuncia della Commissione Affari Sociali: manca personale medico ed infermieristico

Le conclusioni tratte dalla Commissione Affari Sociali della Camera hanno messo in evidenza un gap sanitario senza precedenti nel nostro paese, a scapito della prospettiva di cure adeguate per ogni cittadino.

Da non perdere

Le conclusioni tratte dalla Commissione Affari Sociali della Camera hanno messo in evidenza un gap sanitario senza precedenti nel nostro paese, a scapito della prospettiva di cure adeguate per ogni cittadino.

Tre sono le principali criticità emerse dall’indagine della Commissione Parlamentare: la mancanza di almeno 4500 unità di servizio medico e oltre 10000 per le unità infermieristiche; la terza emergenza sottolineata dal documento e direttamente collegata alla mancanza di personale, è la l’assenza di posti letto soprattutto nelle corsie di pronto soccorso, che dovrebbero rappresentare un perno della prima assistenza medica.

Quanto emerso, pone la maggiore difficoltà direttamente sulle spalle del cittadino costretto a interminabili liste e tempi d’attesa, che a volte possono anche portare a interventi tardivi e di certo non risolutivi o addirittura inefficaci.

L’indagine si è concentrata maggiormente sulle difficoltà di tenuta negli accessi ai pronto soccorsi che, stime alla mano, si attestano a oltre 20 milioni l’anno e che incrementano i bisogni in specifici periodi dell’anno o in condizioni di emergenza, come l’appena chiusa pandemia di Sars-Cov 19. Ad intasare le liste ospedaliere di pronto intervento sarebbero gli eccessivi accessi di codici verdi e bianchi che, sostanzialmente, non necessitano di interventi di medicina specialistica ma che contribuiscono alla debacle sanitaria nazionale.

La Commissione Affari Sociali non è è limitata al solo sollevamento della problematica ma ha posto in essere anche eventuali soluzioni di più o meno rapido intervento:

  • Potenziare la medicina territoriale
  • Aumentare la capienza di posti letto
  • Ridurre i tempi di attesa
  • Riformulare i termini del sistema di urgenza/emergenza
  • Potenziare le unità mediche
  • Prestare maggiori tutele al personale sanitario
  • Promuovere campagne di informazione alla popolazione

La Commissione Affari Sociali della Camera ritiene che intervenendo con specifiche risorse,  mirate all’obiettivo risolutivo dei problemi evidenziati, le sorti della sanità pubblica potrebbero cambiare il trend negativo della fiducia riscontrata nei cittadini.

Ultime notizie