giovedì, 18 Luglio 2024

Morte Giorgio Napolitano, la camera ardente rimarrà aperta sino alle 16. Gli omaggi da politici e gente comune

Si è chiusa ieri, 24 settembre, la camera ardente allestita al Senato per il presidente emerito Giorgio Napolitano. Ha riaperto questa mattina alle 10 e l'accesso sarà consentito sino alle 16.

Da non perdere

Si è chiusa ieri, 24 settembre, la camera ardente allestita al Senato per il presidente emerito Giorgio Napolitano. Ha riaperto questa mattina alle 10 e l’accesso sarà consentito sino alle 16. Come riportato da ANSA, è proseguito ininterrotto nel pomeriggio di ieri l’omaggio popolare alla camera ardente del presidente emerito. Davanti al feretro si è soffermata molta gente comune dopo una fila di circa 15- 20 minuti davanti a Palazzo Madama. Diverse le famiglie anche con bambini o figli adolescenti, alcune delle quali hanno riferito di essere appositamente venuti a Roma per rendere omaggio a Napolitano. Numerose persone hanno firmato il libro delle condoglianze sul quale hanno apposto la loro firma anche 2 suore salesiane. Tra i politici sono passati nella camera ardente Cesare Damiano, Silvia Costa, Miguel Gotor, Bobo Craxi e l’ex ministro del governo Berlusconi Francesco d’Onofrio.

L’ex primo ministro e segretario del PD Enrico Letta, ha visitato in Senato la camera ardente del presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano. Letta ha firmato il libro delle condoglianze ed ha lasciato il Senato senza rilasciare dichiarazioni. Anche l’ex ministro della Salute Roberto Speranza si è recato alla camera ardente. Presente anche il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida.

Ultime notizie