venerdì, 19 Luglio 2024

Conflitto Russia-Ucraina, il Ministro della Difesa moscovita visita i soldati impegnati sul fronte ucraino. Distrutti due droni di Kiev diretti contro una nave russa nel Mar Nero.

Il Ministro Serghei Shoigu, in data e luogo non noti, ha visitato i soldati di una base militare russa, portando ringraziamenti per il lavoro svolto nella difesa del Paese. Mosca riporta la distruzione di due droni marini sul Mar Nero e più di dieci rivolti contro la Crimea. Nel Donetsk i bombardamenti russi hanno causato la morte di due civili ucraini. Il Papa: bisogna costruire "un'offensiva per la pace".

Da non perdere

Il Ministro della Difesa russo, Serghei Shoigu, ha condotto una visita a sorpresa presso le postazioni dei soldati russi che stanno portando avanti le operazioni di guerra- né il luogo né la data esatta dell’incontro sono stati resi noti. Si tratta della prima nuova visita dopo la fine giugno, quando era avvenuta la rivolta armata del Gruppo Wagner. Le immagini di Shoigu presso il fronte, accompagnato da Andrei Mordivichev, generale dell’Unità di Comando centrale russa in Ucraina, sono state diffuse dalla televisione nazionale; in alcune di esse è stato mostrato il Ministro sopra ad un mezzo corazzato svedese Cv90, “uno dei tanti veicoli catturati dal nemico in combattimento”, come ha commentato la tv russa. Shoigu ha sottolineato la necessità di infliggere danni preventivi al nemico, di modo da garantire la massima sicurezza della vita e della salute del personale militare russo; inoltre ha espresso parole di ringraziamento per i comandanti militari che stanno conducendo le offensive, in particolare quelli presenti nella zona di Lyman, nella regione del Donetsk.

Intanto gli attacchi sui due fronti continuano, sempre con un largo impiego di droni. Infatti durante questa mattinata il Ministro della Difesa russo, riportato dalla Tass, ha comunicato che le navi russe hanno distrutto due droni marini nemici– precisamente due imbarcazioni senza equipaggio- che stavano approcciando un assalto contro la base navale moscovita di Novorossijsk (territorio Krasnodar), città che si affaccia sul Mar Nero, nel sud-ovest del Paese. Il presunto video di questo attacco, tramite la prospettiva di uno dei droni, è stato diffuso sui social ucraini. Il governatore della regione di Krasnodar, Veniamin Kondratyev, ha dichiarato su Telegram che non si sono riscontrati danni o vittime. Durante la notte, come ha riportato la Tass, la Difesa antiaerea russa ha sventato anche un attacco diretto contro la Crimea, nella regione di Feodosia, abbattendo in totale circa 13 droni aerei di Kiev. Il gruppo mediatico russo Rbc ha riportato le testimonianze dei residenti, che hanno raccontato di aver udito tra le 5 e le 7 esplosioni, nonché numerose ambulanze lungo le strade. Anche in questo caso il Ministero della Difesa ha assicurato che non vi sono state né vittime né danni e il consigliere Oleg Kryuchkov ha affermato che i servizi sono tutti in funzione.

Sul versante opposto l’Ukrainska Pravda, citando il canale Telegram del Capo dell’Amministrazione militare ucraina della regione del Donetsk, Pavel Kyrylenko, ha riportato la morte di due civili e altrettanti feriti nelle ultime 24 ore, a causa dei bombardamenti che Mosca sta attuando nel Donbass. Kyrylenko ha stimato che in totale i russi abbiano ucciso almeno 1.642 civili e ne abbiano feriti almeno 3.929 dall’inizio dell’invasione a febbraio 2022, solo nella regione di Donetsk, aggiungendo che questi dati non sono definitivi, “perché non è ancora possibile stabilire il numero esatto delle vittime a Mariupol e Volnovakha”.

Secondo recenti dichiarazioni del Cremlino, la Russia ha compiuto ogni sforzo possibile per evitare la guerra in Ucraina e difendere i diritti degli abitanti del Donbass, auspicando e cercando una soluzione pacifica, come ha riferito il portavoce del governo Dmitry Peskov. Nel frattempo Papa Francesco, in un’intervista con la rivista “Vida Nueva”, ha dichiarato di voler nominare un rappresentante permanente che funga da ponte tra le autorità russe e ucraine, per incentivare quella che ha chiamato “offensiva per la pace”.

Ultime notizie