mercoledì, 17 Luglio 2024

Australia, abusi sessuali su 91 minori: sotto accusa un maestro di 45 anni

La polizia australiana lo accusa di 1.623 crimini di cui 136 stupri e 110 atti sessuali nei confronti di individui di età inferiore ai dieci anni.

Da non perdere

In Australia, un ex assistente all’infanzia australiano di 45 anni è stato accusato per aggressioni sessuali e stupri su 91 minori. Dal report delle investigazioni sembra che le aggressioni siano avvenute tra il 2007 e il 2022 a Brisbane, Sidney ma anche all’estero. Le vittime sono bambine, in età prepuberale. La polizia australiana lo accusa di 1.623 crimini di cui 136 stupri e 110 atti sessuali nei confronti di individui di età inferiore ai dieci anni.

La polizia aveva già bloccato l’uomo nell’agosto 2022 con l’accusa di sfruttamento minorile e diffusione di materiale pedopornografico. Nel corso delle laboriose indagini, gli investigatori hanno analizzato pc e telefono e da lì sono emersi ulteriori capi d’accusa. L’ex maestro ha sempre immortalato gli abusi e questo ha dato la possibilità agli inquirenti di poter risalire all’identità di quasi tutte le vittime.

L’arresto dell’ex insegnante risulta essere un passo in avanti importante per un’altra indagine sulla pedofilia nel dark web che risale al 2014. Molte delle foto erano state scattate ne centro per l’infanzia di Birbane e così è stato possibile risalire al responsabile.

Tra i circa quattromila file rinvenuti c’erano talmente tante immagini di bambini che il processo di identificazione ha richiesto molto tempo.

Ultime notizie