giovedì, 25 Luglio 2024

PizzaAut apre a Monza, la pizzeria dei ragazzi autistici accoglie Mattarella: “Sono uno di voi”

"L'Italia è una Repubblica democratica fondata ANCHE sul nostro lavoro", con queste parole i ragazzi hanno accolto nella loro nuova pizzeria il presidente Sergio Mattarella, offrendogli una pizza tricolore chiamata "Articolo 1" dedicata alla nostra Costituzione.

Da non perdere

Si è svolta ieri, 2 aprile, a Monza in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, l’inaugurazione della seconda sede di PizzaAut, pizzeria gestita da ragazzi autistici e fondata nel 2017 da Nico Acampora. “L’Italia è una Repubblica democratica fondata ANCHE sul nostro lavoro”, con queste parole i ragazzi hanno accolto nella loro nuova pizzeria il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, offrendogli una pizza tricolore, da loro chiamata Articolo 1 dedicata alla nostra Costituzione.

Durante l’inaugurazione, a cui hanno preso parte tra gli altri il vice presidente della regione Lombardia, il sindaco di Monza e il vescovo dell’arcidiocesi di Milano, i ragazzi hanno mostrato i loro spazi di lavoro. Due di loro hanno firmato un contratto a tempo indeterminato. Beatrice, 18 anni, appena assunta e con la passione per il disegno ha ritratto il presidente con il grembiule di PizzaAut. Quando Mattarella ha preso la parola uno dei ragazzi ha urlato “sei uno di noi” commuovendo il presidente che ha subito replicato: “Per me è un complimento, sono uno di voi. Vi ringrazio”.

Il progetto PizzaAut

Il progetto PizzaAut nasce da un’idea di Nico Acampora, originario di Napoli e che dagli anni ’80 svolge il suo ruolo di educatore in provincia di Milano. Nel 2010 scopre che suo figlio Leo è affetto da sindrome autistica e da quel momento inizia il suo impegno nel sociale, impegnandosi affinché ragazzi come suo figlio possano avere una possibilità concreta di lavoro. Quel sogno diventa realtà nel 2017 quando nasce il primo ristorante gestito da ragazzi autistici a Cascina de’ Pecchi, vicino Milano.

È la partecipazione al programma televisivo “Tu sì que vales” che fa scoprire il progetto di Nico a tutta l’Italia e dà la possibilità ai ragazzi coinvolti di iniziare a lavorare in ristoranti, maturando l’esperienza necessaria per partire.

PizzaAut è un esempio di inclusione sociale che non ha eguali e che fa meritare nel 2021 a Nico Acampora l’Ambrogino d’Oro, onorificenza conferita dal comune di Milano, e la nomina di Cavaliere della Repubblica da parte di Mattarella.

Ultime notizie