giovedì, 20 Giugno 2024

Ucraina, un anno fa la liberazione di Bucha. Zelensky: “Non perdoneremo mai”

Zelensky ricorda le vittime di Bucha a un anno dalla sua liberazione. Nella notte bombardato il distretto di Zaporizhzhia. Incessante il fuoco russo a Kherson.

Da non perdere

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha reso omaggio alla memoria delle vittime di Bucha, nel primo anniversario della sua liberazione.

La città simbolo delle atrocità del conflitto, fu occupata dalle truppe russe per 33 giorni. Zelensky ha ricordato che più di 1.400 persone, tra cui 37 bambini, sono morti a causa dell’occupazione russa, e che più di 175 persone sono state trovate in fosse comuni e camere di tortura. Le immagini dei corpi fecero il giro del mondo.

Zelensky ha anche evidenziato i 9.000 crimini di guerra russi commessi durante l’occupazione, sottolineando che l’Ucraina non dimenticherà mai gli eventi di Bucha e che punirà coloro che hanno commesso crimini di guerra contro la popolazione civile.

Bombardamenti incessanti nel distretto di Zaporizhzhia e nel distretto di Kherson

L’esercito russo ha bombardato nella notte e al mattino presto il distretto di Zaporizhzhia, nell’Ucraina sud-orientale, dove si trova la più grande centrale nucleare d’Europa, come riportato dalle autorità locali e dai media ucraini. Secondo le fonti, le unità militari della Federazione russa hanno lanciato una serie di attacchi con un sistema missilistico antiaereo, provocando la distruzione di infrastrutture civili.

“L’esercito russo ha distrutto strutture civili, provocando un incendio e danni alle case vicine dall’onda d’urto. Non ci sono state vittime”, ha affermato l’amministrazione militare regionale.

Nel frattempo, il distretto di Kherson, nell’Ucraina meridionale, è stato sotto il fuoco russo per le ultime 24 ore. L’esercito della Federazione ha bombardato l’area per 64 volte, causando la morte di un civile e distruzioni nei quartieri residenziali.

Il capo dell’amministrazione militare regionale, Oleksandr Prokudin, ha dichiarato che “nell’ultimo giorno, il nemico ha effettuato 64 bombardamenti, sparando 243 proiettili. L’oblast di Kherson è stato sotto il fuoco dell’aviazione russa e dell’artiglieria”.

Ultime notizie