mercoledì, 18 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, trovata camera di tortura a Bucha: dentro i cadaveri di 5 civili. Peskov: “Accuse avventate”

All'interno della stanza erano presenti cinque cadaveri di civili riversi in avanti, con le mani legate dietro la schiena. Le truppe russe avrebbero utilizzato il seminterrato di un sanatorio locale per bambini chiamato Radiant. Domani, in Lussemburgo, è prevista la riunione del Consiglio Internazionale di Economia e Finanza. In programma ulteriori sanzioni per Mosca.

Da non perdere

L’esercito ucraino ha trovato questa mattina a Bucha una camera di tortura utilizzata dai soldati russi. All’interno erano presenti cinque cadaveri di civili riversi in avanti, con le mani legate dietro la schiena. Le truppe russe avrebbero utilizzato il seminterrato di un sanatorio locale per bambini chiamato Radiant.

Peskov: “Dall’occidente accuse avventate”

Il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov, intanto, ha invitato i leader internazionali a non precipitarsi nel pronunciare accuse radicali ed avventate nei confronti della Russia. “Prima ascoltino le argomentazioni di Mosca”, ha detto. “La situazione è certamente grave. Per questo chiediamo che i principali leader internazionali non si affrettino a rilasciare dichiarazioni che potrebbero risultare fuori luogo senza aver prima ascoltato cosa ha da dire il Cremlino”.

In programma nuove sanzioni alla Russia

Secondo alcune fonti provenienti dal Ministero delle Finanze francese, nel frattempo, nuove sanzioni potrebbero essere disposte nei confronti di Mosca alla luce del massacro compiuto a Bucha. Domani, infatti, i Ministri delle Finanze si riuniranno in Lussemburgo, nel Consiglio Internazionale di Economia e Finanza. In tale circostanza, la Commissione UE potrebbe presentare il pacchetto di sanzioni su cui è a lavoro.

Kirill: “Vogliamo la pace, ma dobbiamo difenderci”

Anche il patriarca russo Kirill è tornato a prendere posizione in merito alla guerra. “Siamo un Paese che ama la pace”, ha detto in occasione di una celebrazione con le forze armate. “Ma amiamo anche la nostra patria, e siamo pronti a difenderla come solo i russi sanno fare. Tutte le Nazioni del mondo, attualmente, sono sotto il giogo di una forza che oggi si oppone al nostro popolo. La gente deve svegliarsi”, ha aggiunto.

Ultime notizie