giovedì, 9 Febbraio 2023

Caro benzina, da Cdm una mano ai lavoratori: Bonus carburante di 200 euro fino a Marzo

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il ripristino dei buoni carburante da 200 euro che i datori di lavoro del settore privato dovranno erogare ai dipendenti. Il bonus sarà valido da gennaio a marzo 2023.

Da non perdere

Durante la riunione del Consiglio dei Ministri che si è tenuta nella serata di ieri 10 gennaio, è stata approvata una legge sulla trasparenza dei prezzi del carburante e sono stati reintrodotti i buoni benzina da 200 euro. Secondo quanto si legge nella nota rilasciata al termine del Cdm, il “bonus” non entrerà nel reddito delle famiglie: “Nel periodo gennaio-marzo 2023, il valore dei buoni benzina ceduti dai datori di lavoro privati ai lavoratori dipendenti, nel limite di euro 200 per lavoratore, non concorre alla formazione del reddito da lavoro dipendente”. Inizialmente questo aiuto era stato adottato la scorsa primavera con il decreto Ucraina bis, e prevedeva che durante il 2022 i datori di lavoro del settore privato potessero erogare questi buoni, fino a 200 euro esclusi dalla imposizione fiscale, a tutti i dipendenti.

Chi può ricevere i buoni?

Dopo l’arrivo del decreto Ucraina Bis, lo scorso luglio l’Agenzia delle Entrate aveva rilasciato una circolare per chiarire come doveva essere applicata la misura; il documento spiegava che l’agevolazione riguardava soltanto i datori di lavoro del settore privato, quindi venivano escluse dal bonus le amministrazioni pubbliche. Questa volta invece sono inclusi anche gli enti pubblici economici, i soggetti che non hanno un’attività commerciale e i lavoratori autonomi, a patto che abbiano dei dipendenti.

Nella sua circolare, l’agenzia delle entrate ricorda la natura di questi buoni carburante: possono essere corrisposti fin da subito senza necessità di accordi precedenti; possono essere erogati unicamente a una persona; sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa; possono essere concessi per i rifornimenti di carburante come benzina, gasolio, Gpl e metano e anche per la ricarica dei veicoli elettrici; sono indipendenti da altri bonus.

Ultime notizie