venerdì, 12 Agosto 2022

Bonus benzina, fino a 200 euro per i dipendenti nel settore privato. Valido per carburante e veicoli elettrici

I buoni potranno essere erogati dal datore di lavoro del settore privato immediatamente, senza alcuna necessità di accordi contrattuali; varranno per benzina, gasolio, Gpl, metano, ma anche per ricaricare veicoli elettrici.

Da non perdere

Arrivano bonus benzina fino a 200 euro per i lavoratori nel settore privato, agevolazioni che mirano ad aiutare i propri dipendenti ad affrontare gli ultimi rincari del prezzo carburante. I buoni potranno essere erogati dal datore di lavoro immediatamente, senza alcuna necessità di accordi contrattuali, e varranno per benzina, gasolio, Gpl, metano, ma anche per ricaricare veicoli elettrici.

Nella circolare n. 27/E diffusa e firmata dall’Agenzia delle Entrate, viene spiegato che si tratta di benefici di cui si potrà usufruire solo 2022 e per un totale di 200 euro per ciascun dipendente, una somma per cui i lavoratori non verranno tassati, in quanto integralmente deducibile dal reddito d’impresa. Secondo quanto riportato nella norma, solo le attività private con dei propri dipendenti potranno erogare questo tipo di beneficio; a loro volta, i lavoratori dovranno essere titolari di reddito di lavoro dipendente per poterlo ricevere. Quindi il buono non riguarda le amministrazioni pubbliche e i lavoratori statali. Il bonus può essere erogato anche come retribuzione, l’importante è che venga dato nell’anno in corso e in “esecuzione dei contratti aziendali o territoriali”, nel rispetto della normativa prevista, per i premi di risultato, secondo l’ art. 1, commi da 182 a 190, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Ultime notizie