sabato, 1 Ottobre 2022

Salto in alto, il ruggito di Tamberi: oro in Ungheria con 2.24 metri

Dopo lo stop forzato causa Covid, Tamberi torna in Ungheria e porta a casa l'oro. Nonostante la preoccupazione riguardo la forma fisica, Gimbo continua ad emozionare.

Da non perdere

Gimbo Tamberi continua a far gioire gli italiani. A otto giorni dagli europei di Monaco, l’oro olimpico sale sul gradino più alto del podio in Ungheria. Dopo lo stop forzato causa Covid, a Szekesfehervar Gimbo si aggiudica la tappa Gold del Continental Tour. Con il salto di 2.24 metri, Tamberi sbaraglia il tedesco Potye, secondo, e il bronzo mondiale Protsenko, terzo.

Tanto entusiasmo per l’atleta marchigiano, nonostante le due settimane tribolate appunto per il virus. Le sue parole in vista degli Europei di Monaco, sono infatti eloquenti.
“Ho provato a divertirmi e a tirar fuori quel briciolo di energia che ho in corpo. Sono contento di aver vinto, non posso dire lo stesso della misura ma ammetto che oggi prima di entrare in campo avevo paura di non riuscire a superare neanche 2,20 viste le mie condizioni. In gara mi sono sentito veramente con pochissime energie e ho fatto il possibile per richiamarle tutte negli ultimi salti. Nel riscaldamento non ero riuscito neanche a superare 2,15 ma ho sperato fino alla fine che la gara potesse aiutarmi. Tecnicamente i salti non erano neanche malissimo, ma la condizione fisica è pessima, e questo ovviamente condiziona anche la tecnica. Ora speriamo di recuperare in tempo per l’ultimo test tra due giorni e poi tireremo le somme: ciò che mi preoccupa davvero è se riuscirò a recuperare una condizione fisica decente per gli Europei. Chi ha avuto il Covid sa di che cosa parlo, mi sento svuotato. Ma ci sono ancora 10 giorni alla finale…”. 

Ultime notizie