lunedì, 15 Agosto 2022

Politiche 2022, il centrosinistra completa la “coalizione elettorale”. Il centrodestra unito sul programma

Il centrosinistra correrà alle politiche del 25 settembre prossimo con: +Europa, Articolo Uno, Azione, Europa Verde, Partito Democratico, Partito Socialista, Sinistra Italiana. Berlusconi in un video ha rilanciato: "Quando saremo al governo applicheremo una flat tax al 23% per tutti".

Da non perdere

Il patto tra Europa Verde, Partito Democratico, Sinistra Italiana è nero su bianco. A oggi, 6 agosto 2022, il centrosinistra correrà alle politiche del 25 settembre prossimo con: +Europa, Articolo Uno, Azione, Europa Verde, Partito Democratico, Partito Socialista, Sinistra Italiana. Il segretario dem Enrico Letta, durante la conferenza stampa all’interno della sede del PD, con i suoi omologhi Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, è stato chiaro: “Un patto di tipo elettorale – non di governo – basato sulla difesa della Costituzione e per cercare di evitare un governo di destra-destra”.

Letta si è espresso anche sulla legge elettorale in vigore: “La peggiore di sempre, sommata con la riduzione del numero dei parlamentari, potrebbe produrre degli effetti distorisivi maggioritari, consegnando il Parlamento alla destra”. Tornando al patto, il segretario del Pd lo ha giudicato “compatibile con quello sottoscritto con Azione e +Europa sia per quanto riguarda i numeri che i temi”. Proprio sui temi è intervenuto il segretario di Europa Verde, per convergere con il dem riguardo alla “crisi climatica e sociale”.

Quanto a Nicola Fratoianni, invece, il segretario di Sinistra Italiana ha specificato: “Il nostro non è un accordo di programma di governo. Le nostre forze politiche si presentano con programmi reciprocamente autonomi”. Tuttavia, ha proseguito, “tra le priorità che ci accomunano ci sono la difesa della Costituzione e la volontà di battersi insieme nei collegi uninominali contro la destra”.

Il centrodestra, al contrario, è concorde sul programma. Berlusconi in un video ha detto: “Quando saremo al governo applicheremo una flat tax al 23% per tutti, famiglie e imprese, per alleggerire l’oppressione fiscale, per combattere davvero l’evasione, per aumentare le entrate dello Stato”. Di flat tax ha parlato anche, dalla Lega, la parlamentare europea Isabella Tovaglieri: “Non solo pace fiscale, flat tax e quota 41. Detassare i premi, gli straordinari e gli aumenti di stipendi ai dipendenti”. “Premiare di più chi assume e agire anche in sede europea, per fissare un tetto massimo al prezzo del gas”, ha dichiarato il senatore Luca Ciriani di Fratelli d’Italia.

Ultime notizie