lunedì, 15 Agosto 2022

Politiche 2022, Letta-Calenda accordo raggiunto. Centrodestra pronto al tavolo per discutere i collegi

L'atteso faccia a faccia tra Letta e Calenda è appena terminato con l'accordo tra i leader di Pd e Azione che correranno insieme il prossimo 25 settembre. Atteso nel pomeriggio anche il tavolo del centrodestra sui collegi.

Da non perdere

Il “campo largo” auspicato da mesi dal segretario del Partito Democratico Enrico Letta sta prendendo forma. Infatti, è appena terminato l’incontro con Carlo Calenda: l’accordo per correre insieme verso il voto del 25 settembre è stato trovato. Il summit era iniziato questa mattina, 2 agosto, alla Camera. Oltre ai due leader, per il Pd erano presenti anche le capigruppo di Camera e Senato, Debora Serracchiani e Simona Malpezzi, e il coordinatore della segreteria, Marco Meloni. Per Più Europa invece Benedetto Della Vedova e Riccardo Magi. In realtà, a quanto pare, un accordo era stato trovato settimana scorsa, durante un incontro tra i leader dei due partiti, ma all’improvviso è saltato tutto.

Renzi: “Anche da soli per il terzo polo”

Nella grande galassia del centro c’è anche Italia Viva che attraverso le parole del suo leader fa sapere: “Siamo gli unici talmente liberi e coraggiosi che andiamo anche da soli a fare il terzo polo“. Matteo Renzi ritiene una “ottima idea” poterlo fare con Carlo Calenda. Ma, aggiunge “non voglio pretendere di decidere le cose degli altri. Preferisco stare sui contenuti. Il punto vero è che ciascuno fa i suoi conti, da una parte c’è la necessità di raccontare un progetto credibile ai cittadini e dall’altra dire: se stiamo insieme sono più tranquillo perché so quanti seggi scattano“. Se l’alleanza con Azione va bene, l’ex Presidente del Consiglio dice invece “no” a Di Maio. “Spero che i riformisti veri siano nel terzo polo, ma rischieremo anche da soli. Chi vince avrà il nostro rispetto, non si aggrediscono gli avversari“.

Centrodestra, pronto il tavolo sui collegi

Tutto pronto per il tavolo del centrodestra convocato per accordarsi sulla ripartizione definitiva dei collegi tra alleati e sui primi nomi da inserire. Alla riunione dovrebbero presenziare Antonio Tajani e il governatore della Calabria Roberto Occhiuto, per FI, Ignazio La Russa, Francesco Lollobrigida e Giovanni Donzelli per FdI, Roberto Calderoli e Giancarlo Giorgetti per la Lega, Lorenzo Cesa e Antonio De Poli per l’Udc così come Saverio Romano di Noi con l’Italia, atteso a Roma.

Ultime notizie