sabato, 20 Agosto 2022

Frode fiscale tra Veneto e Lazio, nei guai due aziende del Trevigiano: sequestri per 600mila euro

Le indagini e le perquisizioni sono state condotte dalla Guardia di Finanza tra Padova, Latina, Pomezia e Treviso.

Da non perdere

Sono state denunciati dalla Guardia di Finanza gli amministratori di alcune aziende operanti nel commercio di materiale elettrico accusati di associazione per delinquere, emissione e utilizzo di  fatture per operazioni inesistenti per un imponibile di poco superiore a 4,2 milioni di euro. I militari del Comando Provinciale di Padova hanno eseguito un’ordinanza di sequestro preventivo emessa dal Tribunale di Treviso, giunto a conclusione di un’articolata indagine di polizia giudiziaria, di beni e disponibilità di due società e dei relativi amministratori, artefici di una frode all’IVA, per un valore di quasi 600 mila euro.

L’intervento degli agenti ha permesso di disarticolare un meccanismo fraudolento teso ad alterare il mercato del commercio dei prodotti elettrici, che venivano posti in vendita a prezzi troppo competitivi. Grazie al meccanismo dell’evasione dell’IVA hanno generato, di fatto, una concorrenza sleale sul mercato.

Le indagini

Le indagini sono state condotte mediante la consultazione delle banche dati, accurate indagini finanziarie e diverse perquisizioni eseguite tra Padova, Latina e Pomezia. È stato anche esaminato materiale informatico sottoposto a sequestro che ha consentito di fornire all’Autorità Giudiziaria un solido quadro probatorio in relazione ad un ingente giro di fatture per operazioni inesistente. I documenti fiscali venivano emessi e ricevuti dalla società Padovana, poi trasferitasi a Treviso, amministrata da un soggetto con precedenti per reati tributari, che risultava avere un unico fornitore estero di origine slovacca e un unico cliente italiano con sede a Latina. Coinvolta nella frode anche un’altra impresa della provincia di Treviso, che si è avvalsa dei medesimi fornitori per ottenere la documentazione utile a giustificare acquisti fittizi.

Ultime notizie