venerdì, 12 Agosto 2022

Tennis, Wimbledon: Rafa Nadal si ritira dal torneo

Alla fine non c'è l'ha fatta: Rafa Nadal, dopo la vittoria ottenuta in precarie condizioni fisiche contro Fritz, ha annunciato ufficialmente che non scenderà in campo nella semifinale di Wimbledon, dove avrebbe affrontato l'australiano Nick Kyrgios.

Da non perdere

Il tennista spagnolo Rafael Nadal ha annunciato che non giocherà la semifinale del torneo di Wimbledon contro l’australiano Nick Kyrgios. Nella partita vinta al quinto set contro l’americano Fritz, il maiorchino si è lamentato diverse volte per dolori addominali a livello muscolare. La stessa “panchina” di Rafa, su tutti il papà e la sorella, lo ha più volte incitato nel corso del match a evitare di continuare a giocare e di ritirarsi. Nadal, da gran combattente aveva risposto che lo avrebbero dovuto ammazzare per fargli lasciare il campo di gioco.L o spagnolo poi, nonostante non riuscisse a servire, giocando di esperienza contro un avversario quasi impietosito, era riuscito ad avere la meglio e conquistarsi la semifinale.

Nadal, nella mattinata di ieri sembrava essere in fase di recupero dopo un primo allenamento. Ma ha dovuto arrendersi dopo aver capito che l’infortunio, uno strappo all’addome di 7 millimetri, non gli avrebbe consentito di continuare. Così per la prima volta in carriera, Kyrgios disputerà una finale dello Slam, che lo vedrà affrontare il vincitore fra il campione uscente Novak Djokovic e il britannico Cameron Norrie.

Una statistica rilevante dice che è dal 1931 che nel torneo di Wimbledon non si disputava una delle tre partite conclusive del torneo, cioè una fra semifinali o finale. L’ultima volta, infatti, fu proprio la finale a non essere stata giocata per il ritiro del tennista Francis Shields, nonno dell’attrice ed ex moglie di Andrè Agassi, Brooke Shield. Il torneo venne vinto senza giocare dall’americano, Sidney Wood.

Per quanto riguarda Rafa Nadal, è il suo 7° ritiro in carriera avvenuto senza scendere in campo. Mentre i ritiri a partita iniziata sono stati 9. Un peccato per il maiorchino, che a dir la verità, è da diverso tempo che deve combattere contro il suo fisico, cosa ancora più difficile a 36 anni. La decisione di ritirarsi da Wimbledon, è stata maturata già dopo la partita contro Fritz, ma l’ufficialità è arrivata solo nella serata di ieri.

LE PAROLE DI RAFA

“Ieri (mercoledì, ndr) ho sofferto, mi sono accorto che qualcosa non andava bene. Ci ho pensato tanto, ma non ha senso continuare a giocare. L’ho fatto tante volte in carriera, ma se continuassi a giocare il mio infortunio peggiorerebbe. Sono molto triste”. Conclude un malinconico Nadal. In realtà, i problemi fisici per lo spagnolo si sono palesati già dalla prima settima di Wimbledon, come spiega: “Dalla scorsa settimana ho accusato questo problema… Ho sentito che le cose iniziavano a peggiorare dal 3-1 del primo set. Ho preso questa decisione perché non posso essere competitivo” fino a concludere che “Non posso rischiare di stare 2-3 mesi fuori. Per me la cosa più importante è la felicità, più di qualsiasi titolo o Grande Slam”.
Tuttavia sembra scongiurato uno stop lungo, con il 22 volte vincitore Slam che rimane fiducioso per un rientro fra circa un mese: “Penso che starò fuori 3-4 settimane, questo è il tempo di recupero per questi infortuni. Spero che queste settimane mi consentano di riposare e recuperare per poi continuare con il programma che ho in mente”. Sicuramente il tennista spagnolo, a cui noi tutti diamo un grosso “in bocca al lupo”, dovrebbe essere pronto per la stagione sul cemento americano.

Non è mancato il messaggio del neo-finalista Kyrgios che ha voluto con un twitter mostrare tutta la sua vicinanza al campione spagnolo: “Diversi giocatori, diverse personalità. Rafael Nadal, spero che il tuo recupero vada bene e speriamo tutti di vederti presto in forma. Alla prossima…”.

Pic By [email protected]

Ultime notizie