domenica, 22 Maggio 2022

Frosinone, uomo vaga seminudo in stato confusionale: la ex trovata in casa cadavere

La segnalazione di un uomo seminudo che vagava a Sabaudia, in stato confusionale, ha allertato i Carabinieri. Dopo aver ricostruito la sua identità, i militari hanno fatto un sopralluogo nell’abitazione della vittima dove hanno trovato il cadavere a terra con numerose ferite da taglio.

Da non perdere

A Frosinone, una donna di 36 anni, Romina De Cesare, è stata uccisa a coltellate nella sua abitazione dall’ex compagno, Pietro Ialongo di 38 anni. Il cadavere è stato scoperto dai Carabinieri. Pare, dai primi accertamenti, che la donna non fosse reperibile già da 24 ore. L’ipotesi è che sia stata uccisa lunedì 2 maggio.

Tutto è partito da una segnalazione alle Forze dell’Ordine di un uomo, seminudo, che vagava nei pressi del noto stabilimento Saporetti, a Torre Paula, a Sabaudia. In apparente stato confusionale, diceva frasi senza un senso logico, per questo è stato trasportato in ospedale. Lì gli investigatori lo hanno interrogato, a fatica hanno ricostruito la sua identità, sono riusciti a risalire a un indirizzo di casa e hanno prontamente allertato i colleghi di Frosinone. Nessuno si aspettava che a chilometri di distanza, di lì a poco, avrebbero scoperto una tragedia.

Sul posto anche la Polizia che assieme ai Carabinieri è entrata nell’abitazione della vittima. Hanno trovato il cadavere della donna riverso a terra, con numerose ferite di arma da taglio. Non c’è stato nulla da fare. Dai primi accertamenti pare che i 2 si fossero lasciati o comunque ci fosse stata una crisi di coppia recentemente. Entrambi originari di Cerro al Volturno, comune di poco più di mille abitanti in provincia di Isernia, al momento l’uomo è in stato di fermo.

Ultime notizie