mercoledì, 25 Maggio 2022

Baby gang scatenate, arrestati sei ragazzi tra Milano e Brescia: in azione anche minorenni

Da non perdere

Sei ragazzi, di cui 2 minorenni, sono stati arrestati con le accuse di violenze e rapine nei confronti di coetanei. È quanto accaduto a Brescia e a Milano. I Carabinieri di Brescia hanno arrestato i due minorenni, ritenuti responsabili a vario titolo del reato di rapina nei confronti di altri cinque ragazzi. Le indagini, portate avanti dallo scorso novembre, hanno consentito di ricostruire la dinamica delle rapine; i due accerchiavano le vittime per poi spintonarle e minacciarle al fine di derubarli dei portafogli contenenti piccole somme di denaro, telefoni cellulari, cuffie auricolari e capi d’abbigliamento.

Lo stesso epilogo è toccato a quattro ragazzi, da poco maggiorenni, arrestati dai Carabinieri di Cantù e Milano, con l’accusa di rapine e violenze perpetrate nel Comasco. Nella stessa inchiesta sono stati denunciati anche altri minori facenti parte della baby gang. I Carabinieri nel corso delle indagini hanno accertato un’aggressione, avvenuta nel novembre 2021, ai danni di tre giovani presi a calci e pugni nei pressi di un locale di Mariano Comense, durante la quale una delle vittime aveva riportato lesioni guaribili in 40 giorni.

La baby gang aveva, inoltre, danneggiato anche la loro auto. La stessa banda, il 9 febbraio scorso, aveva messo a segno una rapina nel parco giochi di Cantù; qui un 15enne era stato immobilizzato con violenza e derubato di uno scaldacollo. Non si arresta l’escalation di questi gravi episodi e comportamenti devianti dei giovani; quasi ogni giorno, in Lombardia così come in altre regioni d’Italina, leggiamo di aggressioni e violenze da parte di minori nei confronti di loro coetanei.

Ultime notizie