domenica, 22 Maggio 2022

Como, prende il covid e salta il rogito per la casa: 82enne buttata fuori appena guarita

L'anziana aveva versato una caparra per acquistare la casa. Nel rogito, aveva specificato che l'importo rimanente sarebbe arrivato da una casa dell'anziana in vendita a Caserta. La pensionata si è ammalata di Covid-19 e la vendita della proprietà nel Casertano è andata per le lunghe.

Da non perdere

“Mi hanno a malapena lasciato il tempo di telefonare ai miei figli, non hanno minimamente considerato il mio stato di salute, sono stata messa alla porta senza la possibilità di recuperare le cose indispensabili, tra cui i medicamenti”. Così una signora di 82 anni ha spiegato la propria condizione quando il proprietario dell’appartamento dove abitava si è presentato con la Polizia per buttarla fuori di casa. “Ha abitato nella casa di Sagnino che avrebbe dovuto acquistare ma il proprietario ha deciso di farle causa. La sentenza di primo grado ha stabilito che la signora dovesse lasciare l’appartamento”. Così l’avvocato difensore Maurizio Cantelmo spiega la vicenda dell’anziana buttata fuori di casa in provincia di Como dopo essere guarita dal Covid-19.

L’anziana aveva versato una caparra per acquistare la casa. Nel rogito, aveva specificato che l’importo rimanente sarebbe arrivato da una casa dell’anziana in vendita a Caserta. La pensionata si è ammalata di Covid-19 e la vendita della proprietà nel Casertano è andata per le lunghe. Il proprietario dell’appartamento nel Comasco si è così rivolto al giudice. Per il Tribunale, la signora doveva lasciare l’appartamento. L’anziana ha provato con certificati medici la sua convalescenza dal Covid-19 e ha chiesto che l’atto di allontanamento fosse rinviato. La signora oggi sta completando la sua convalescenza nell’abitazione del figlio.

Ultime notizie