mercoledì, 25 Maggio 2022

Carburante, prezzi alla pompa fuori controllo: il 19 marzo manifestazione settore trasporti

L'aumento del prezzo del carburante, arrivato alle stelle, sta mettendo in difficoltà le famiglie italiane., ma anche interi settori. I pescherecci della marineria di Fiumicino sono fermi da tre giorni. Le associazioni degli autotrasportatori annunciano una manifestazione per il 19 marzo.

Da non perdere

Quello che sta succedendo nel nostro Paese fa paura a tutti, le tasche degli italiani si stanno svotando per far fronte alle spese quotidiane che aumentano a dismisura; il caro-benzina, ma anche il caro-energia e in generale il caro-vita stanno mettendo in ginocchio intere famiglie. A denunciarlo è il Codacons che, analizzando i dati Istat relativi all’inflazione di febbraio, ha calcolato come l’eccessivo aumento al 5,7% si sia tradotta in una maggiore spesa annua pari a +1751 euro per famiglia, destinata a salire nei nuclei con figli.

Già da mesi gli italiani stanno facendo i conti con l’aumento del caro-benzina, ma nelle ultime settimane, anche a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, il prezzo del carburante è salito alle stelle. Secondo i dati del MiTe, Ministero della Transizione ecologica,  il costo della benzina è aumentato del 13% dall’inizio del 2022, quello del gasolio del 15,2%, che tradotto significa 12 euro in più per un pieno di un’auto di media cilindrata.

Intanto i pescherecci della marineria di Fiumicino sono al terzo giorno di sciopero contro il rincaro del carburante, causando non pochi problemi alle pescherie e ai ristoranti per la difficoltà nel reperire il pesce fresco. Anche gli autotrasportatori continuano a lamentarsi: con il prezzo del gasolio a 2 euro al litro, gli 80 milioni stanziati dal Governo nei giorni scorsi per far fronte alla crisi del settore sono poca cosa. “La situazione è diventata drammatica, la politica è troppo lenta”, dichiarano le associazioni degli autotrasportatori. Con il costo del gasolio che continua a lievitare, in risposta ai mancati segnali del Governo, il fermo nazionale della categoria è inevitabile, e dopo gli scioperi delle scorse settimane, il 19 marzo si terranno una serie di manifestazioni di tir in tutta Italia.

Ultime notizie