domenica, 22 Maggio 2022

Picchia e deruba i genitori per comprare la droga: 27enne in carcere dopo 2 anni di maltrattamenti

Genitori pestati ripetutamente, mobili sfasciati, perfino il bastone usato dalla madre per aiutarsi a camminare. Il padre, stanco di essere ripetutamente malmenato, ha chiamato i Carabinieri.

Da non perdere

È stato arrestato un 27enne di Capodrise (Caserta) che dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, tentata estorsione e rapina continuata. Queste le accuse a suo carico per le quotidiane botte che ai suoi genitori, soprattutto al padre, per poi derubarli e comprare la droga. Triste vicenda che si consumava ripetutamente nell’appartamento dei suoi genitori, da circa due anni; è capitato che in preda alla furia rompesse anche i mobili dell’abitazione e addirittura il bastone che la madre utilizza per deambulare. Il padre del giovane, stanco di tutte le vessazioni fisiche e morali e delle minacce, ha deciso di chiamare i Carabinieri e chiedere aiuto. I militari sono intervenuti e l’hanno arrestato, dopo l’emissione del provvedimento da parte del GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura che ha condotto le indagini.

Ultime notizie