martedì, 24 Maggio 2022

Lazio, blitz anti corruzione: 16 in manette. Ai domiciliari il sindaco di Sabaudia

Nel procedimento si contestano, a vario titolo, i reati di corruzione, peculato e falso ideologico. Le indagini, Inoltre, avrebbero riguardato concessioni demaniali rilasciate dal comune di Sabaudia.

Da non perdere

Sono 16 le misure cautelari destinate ad amministratori, funzionari pubblici e imprenditori laziali nell’ambito di un’operazione condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Latina. Nel procedimento, in cui è coinvolto anche il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi, ora ai domiciliari, si contestano, a vario titolo, i reati di corruzione, peculato e falso ideologico. Le indagini, inoltre, avrebbero riguardato concessioni demaniali rilasciate dal comune di Sabaudia.

Gli accertamenti sarebbero partiti da un attentato incendiario che colpì la caserma dei Carabinieri forestali nell’estate del 2019. Nello specifico, al sindaco sono contestati 11 episodi di turbativa d’asta e uno di corruzione. In totale sono una ventina le persone finite sul registro degli indagati.

Ultime notizie