mercoledì, 18 Maggio 2022

Serie A, il derby della Mole apre la 26esima giornata. Il Milan a Salerno per consolidare il primo posto

La 26esima giornata di Serie A si aprirà con il derby della Mole nell'anticipo di venerdì sera. Il Milan proverà a consolidare il primo posto e l'Inter vuole tornare a vincere, ma occhio al Napoli e al vecchio detto "tra i due litiganti, il terzo gode".

Da non perdere

Dopo le prime partite di andata degli ottavi di finale di Champions League, che hanno visto l’Inter perdere internamente contro il Livepool di Jürgen Klopp, è nuovamente tempo di Serie A. La 26esima giornata si aprirà nell’anticipo di venerdì sera con il derby della Mole tra Juventus e Torino: i bianconeri sono reduci da 6 risultati utili consecutivi tra campionato e Coppa Italia e l’ultima sconfitta risale al 12 gennaio, nel match di Supercoppa perso con l’Inter. I padroni di casa intendono sfruttare l’entusiasmo derivante dall’ottima sessione di mercato invernale che ha portato a Torino calciatori del calibro di Dušan Vlahović e Denis Zakaria, i quali si sono già ambientati al meglio e hanno trovato entrambi la rete all’esordio contro il Verona.

Non è da escludere il turnover nelle file di Max Allegri, visto che martedì la Juventus scenderà in campo all’Estadio de la Cerámica per il match di andata degli ottavi di finale di Champions contro il Villarreal. I granata sono invece incappati in momento piuttosto buio, la vittoria manca da oltre un mese e sono reduci dalle sconfitte con Udinese e Venezia, ma un derby di tale portata azzera tutti i valori ed è in grado di eludere ogni pronostico, seppure la Juventus sia indubbiamente la favorita sulla carta. La giornata riprenderà sabato alle 15:00 con la partita tra Sampdoria ed Empoli: i blucerchiati hanno perso 7 delle ultime 8 partite tra campionato e Coppa Italia, vincendo solo quella contro il Sassuolo per 4-0. Anche l’Empoli, che aveva iniziato alla grande questo campionato, non è nel migliore dei momenti in quanto la vittoria manchi addirittura dal 15 dicembre, nel successo in trasferta per 3-4 a Verona. Da lì in poi, la squadra di Aurelio Andreazzoli ha collezionato 5 pareggi e 3 sconfitte in Serie A, mantenendosi comunque a metà classifica.

Alle 18:00 tocca alla Roma che sfida l’Hellas Verona all’Olimpico: i giallorossi hanno bisogno di tornare alla vittoria per riagganciare la zona Europa League, ma non sarà facile battere i ragazzi di Igor Tudor che in classifica si trovano soltanto a quattro punti sotto la compagine di José Mourinho e cercheranno di accorciare le distanze per proseguire il sogno della qualificazione nelle coppe europee. Il sabato sera vedrà affrontarsi Salernitana e Milan, rispettivamente ultima e prima in classifica. Sulla panchina granata ci sarà l’esordio di Davide Nicola, terzo allenatore stagionale della Salernitana dopo gli esoneri di Castori e Colantuono, mentre la squadra di Stefano Pioli non può permettersi di steccare il match per mantenere saldo il primo posto, seppure sia doveroso ricordare che l’Inter abbia giocato una partita in meno.

Alle 12:30 di domenica l’Atalanta scenderà in campo al Franchi di Firenze per vendicare l’eliminazione dalla Coppa Italia avvenuta pochi giorni fa per mano dei Viola: Gasperini dovrà fare a meno di diversi uomini infortunati, mentre Italiano dovrà risolvere ancora una volta il rebus Piątek-Cabral. Alle 15:00 è attesa la sfida salvezza tra Venezia e Genoa: dopo il buon avvio di stagione, i veneti sono tornati alla vittoria nella scorsa giornata dopo che il successo mancava da ben due mesi e mezzo. Il Grifone, di canto suo, ha vinto una sola partita in questo campionato e risale alla terza giornata, nel trionfo per 2-3 in casa del Cagliari del 12 settembre. Alle 18:00 l’Inter proverà a rialzarsi dopo la sconfitta in Champions contro il Liverpool e ospiterà il Sassuolo a San Siro per un match che è solito regalare sorprese ed emozioni.

Domenica sera si giocherà Udinese-Lazio: il match di andata è stato segnato dal rocambolesco risultato di 4-4 con il pareggio dei bianconeri al 99′ minuto ed una maxi rissa in campo. Le due compagini si sono riaffrontate anche il mese scorso in Coppa Italia e la squadra di Maurizio Sarri ha trionfato con un tranquillo 1-0. Saranno ben due i posticipi che si giocheranno lunedì: alle 19:00 tocca a Cagliari-Napoli, con i padroni di casa in ripresa che hanno conquistato cinque punti nelle ultime tre partite e gli ospiti che vorranno beffare le milanesi ed agganciare il primo posto. Chiude la giornata la sfida tra Bologna e Spezia, due squadre vicine in classifica e che puntano ad una salvezza tranquilla ma, mentre i padroni di casa sono reduci da quattro sconfitte ed un pareggio nel 2022, gli ospiti hanno steccato due sole partite e ne hanno pareggiato un’altra, riuscendo a realizzare una piccola striscia di tre vittorie consecutive.

Ultime notizie