domenica, 29 Maggio 2022

Baricco è tornato a casa dopo il trapianto di staminali

Oggi lo scrittore è tornato a casa dopo un trapianto di cellule staminali per combattere la leucemia di cui è affetto e di cui lo stesso ha fatto sapere a fine gennaio.

Da non perdere

“Aveva quella bellezza che solo i vinti sono capaci. E la limpidezza delle cose deboli. E la solitudine, perfetta di ciò che si è perduto
”. È tratta dal libro Oceano Mare di Alessandro Baricco, uno dei suoi romanzi più apprezzati, una frase che assume delle note autobiografiche da quando lo stesso autore aveva dichiarato: “Ho la leucemia”Oggi lo scrittore è tornato a casa, dopo che si è sottoposto ad un trapianto di cellule staminali presso l’Istituto per la ricerca e la cura del cancro di Candiolo, dove era ricoverato. Comincia adesso la delicata fase di recupero dopo un decorso operatorio ottimale ed un intervento tecnicamente riuscito.

Tantissimi i messaggi di affetto che il mondo della cultura e non solo gli ha riservato. “Forza Alessandro. Ti aspettiamo” si legge tra i commenti sotto il post che lui stesso aveva scritto lo scorso 22 gennaio, affidando a Facebook il messaggio destinato ai suoi lettori: “Ehm, c’è una notizia da dare e questa volta la devo proprio dare io, personalmente. Non è un granché , vi avverto. Quel che è successo è che cinque mesi fa mi hanno diagnosticato una leucemia mielomonocitica cronica. Ci sono rimasto male, ma nemmeno poi tanto, dai. Quando hai una malattia del genere la cosa migliore che puoi fare è sottoporti a un trapianto di cellule staminali del sangue, cosa che farò tra un paio di giorni”. Rivolge un pensiero alla sorella Enrica spiegando che sarebbe stata lei a donargli le cellule staminali “donna che ai miei occhi era già piuttosto speciale prima di questa avventura, figuriamoci adesso”.

Ultime notizie