martedì, 19 Ottobre 2021

“Condotta antisindacale”: Tribunale dà ragione ai lavoratori Gkn. Annullati i licenziamenti

Secondo il Tribunale la multinazionale ha violato l’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori, mettendo in atto comportamenti anti sindacali.

Da non perdere

Alla fine hanno avuto ragione loro, i dipendenti della Gkn di Campi Bisenzio sulla cui testa pendeva una procedura di licenziamento; pendeva, perché il Tribunale del Lavoro di Firenze ha revocato l’apertura dei licenziamenti collettivi. I giudici hanno infatti dato ragione alla Fiom Cgil dopo che il sindacato ha impugnato il procedimento aperto verso i 422 dipendenti licenziati dal gruppo. Secondo il Tribunale la multinazionale ha violato l’articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori, mettendo in atto comportamenti anti sindacali.

La vicenda della Gkn è esplosa il 9 luglio, quando i dipendenti hanno saputo di aver perso il posto di lavoro via email, in assenza di confronto preventivo con il sindacato. Proprio su questo si basa la decisione adottata dal Tribunale del Lavoro. Il modus operandi violerebbe quanto previsto sia dal contratto collettivo nazionale sia dall’accordo siglato a giugno 2020 tra le Rsu e l’azienda.

Ultime notizie