mercoledì, 22 Settembre 2021

Bob Dylan, citato in giudizio: nel 1965 avrebbe abusato sessualmente di una minorenne

Una denuncia che arriva dopo quasi 60 anni, Il premio Nobel avrebbe drogato e ubriacato una 12enne e avrebbe abusato di lei per sei settimane.

Da non perdere

Bob Dylan, il leggendario cantautore nonché premio Nobel per la letteratura Bob Dylan è stato citato in tribunale, dopo quasi 60 anni dall’accaduto, con l’accusa di aver imbottito di droga e alcol una dodicenne e di averne abusato diverse volte, anche nel suo appartamento al Chelsea Hotel, nel 1965.  L’ormai 81enne è stato chiamato in giudizio davanti alla corte suprema di Manhattan e citato, forse con un po’ di ritardo, dalla vittima (J.C.) ora di 68 anni. La donna oltre ad avere denunciato l’accaduto, sostiene di avere avuto delle ripercussioni psicologiche ed emotive dall’accaduto e di essere ricorsa a cure mediche e psicologiche.

Una legge dello stato di New York, consente alle vittime di abusi durante l’infanzia di costituirsi in giudizio contro i loro aggressori a prescindere da quanto vecchi siano i fatti denunciati. Un portavoce del cantautore ha replicato che «questa accusa vecchia di 56 anni è falsa e sarà vigorosamente contestata».

Ultime notizie