giovedì, 23 Settembre 2021

Tokyo2020, Nigeria battuta 80-71: Italbasket ai quarti di finale

A trenta secondi dalla fine il classe 2001 Mannion mette a segno la tripla più pesante della partita, la Nigeria esce sconfitta a testa altissima.

Da non perdere

Fiato sospeso, partita da due volti e qualificazione ai quarti da decifrare, ad un passo dall’impresa per rientrare nelle migliori otto nazionali del globo. Negli ultimi 36 anni l’Italia ha giocato una partita valevole per i quarti di finale solo due volte, quella di oggi è stata la terza ed è stata sofferta fino alla fine contro la 25esima squadra del ranking FIBA.

L’Italia parte subito forte e chiude il primo quarto sopra di dodici punti, sembra l’inizio di una mattinata da sogno sempre più in discesa, ma la Nigeria gioca bene, tiene fisicamente e soprattutto sbaglia poco con i tiri da tre, a differenza di Mannion e compagni che esibiscono addirittura un poco orgoglioso 20% dall’arco. I verdi sul parquet chiudono il secondo e il terzo quarto con una media di oltre venti punti, mentre l’Italia è spaesata complice anche gli otto minuti giocati dalla stella Gallinari, autore di tre falli che ne hanno pregiudicato la partita.

Quando le speranze sembravano ridotte al lumicino, pensando di trovare nell’ultimo quarto una squadra sulle ginocchia dopo le grandi e dispendiose gare contro Germania e Australia, i ragazzi di Meo Sacchetti fanno scattare dal divano tutta l’Italia. La rimonta è completata grazie a Tonut, suo il canestro che mette la freccia, e Nico Mannion che a trenta secondi dalla sirena si prende la tripla più pesante e la mette a segno, il resto è cronaca con i due tiri liberi segnati dal numero 1 azzurro a mettere in ghiaccio il passaggio ai quarti, regalando il risultato finale di 80-71.

Alla Nigeria non bastano i 22 punti della stella dei Sacramento Kings Medu e i 20 di Nwora, l’Italbasket vola ai quarti di finale in attesa di Germania – Australia, incontro dal quale dipenderà il piazzamento per il passaggio ai quarti, al momento l’Italia con la vittoria alla Saitama Arena è matematicamente seconda, ma se la Germania dovesse battere i Boomers con 18 o più punti di scarto, Fontecchio e compagni passerebbero come primi nel girone.

Ultime notizie