lunedì, 18 Ottobre 2021

Parigi, investita dal monopattino: muore 31enne italiana caccia alle ragazze fuggite dopo l’incidente

Lunedì sera è stata investita da due ragazze che non si sono fermate. Miriam Segato, originaria di Capalbio, ha sbattuto la testa contro il marciapiede. Rianimata dopo mezzora di massaggio cardiaco, non ce l'ha fatta.

Da non perdere

È stata investita lunedì notte, dopo aver svolto il suo turno notturno in un ristorante italiano nel quartiere latino della capitale francese, oggi la notizia che nessuno vorrebbe dare. Miriam Segato, 31enne toscana di Capalbio, stava passeggiando con un’amica lungo la Senna, a l’Île de la Cité, quando è stata travolta da un monopattino.

Alla guida del mezzo c’erano due ragazze che sono fuggite senza fermarsi per prestare soccorso alla povera Miriam; investita dal monopattino, è caduta a terra sbattendo violentemente la testa contro il marciapiede. La zona in cui si è verificato l’incidente è oltretutto chiusa al traffico.

I primi a prestare soccorso sono stati gli agenti della Brigade fluviale della Polizia di Parigi, in servizio di pattugliamento. Le condizioni della ragazza sono apparse subito molto gravi, è stato necessario praticarle il massaggio cardiaco per mezz’ora, prima di riuscire a rianimarla.

Quando Miriam è arrivata all’ospedale PitiéSalpêtrière i medici si erano mostrati “molto pessimisti”. Dopo la dichiarazione di morte cerebrale, la famiglia ha deciso di donare gli organi, come avrebbe voluto Miriam.

La Procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo aggravato dalla fuga e omissione di soccorso, mentre si stanno acquisendo le riprese delle telecamere di videosorveglianza disseminate lungo la Senna. Le autorità parigine hanno invitato la cittadinanza a collaborare.

Ultime notizie