mercoledì, 20 Ottobre 2021

“Lockdown scusa degli italiani per non lavorare”: in bancarotta il conduttore inglese Christian Jessen

ll conduttore inglese Christian Jessen avvia un progetto di crowdfunding, deve pagare 125mila sterline alla prima ministra nordirlandese uscente, Arlene Foster, additata dal conduttore di una relazione extraconiugale.

Da non perdere

Le frasi più famose del conduttore inglese Christian Jessen rivolte agli italiani, condite da una certa critica nei loro confronti come «Si sa che gli italiani cercano ogni motivo per non lavorare», «una scusa per continuare a fare una siesta» non hanno giocato a suo favore. In questo periodo di pandemia Jessen si ritrova in bancarotta, al punto da chiedere un aiuto economico a chi fosse disposto attraverso un crowdfunding.

Le sorti di Christian Jessen, medico prestato alla televisione, sono precipitate proprio a causa delle sue dichiarazioni poco eleganti. Jessen è stato portato in tribunale dalla prima ministra nordirlandese uscente, Arlene Foster, additata dal conduttore di una relazione extraconiugale.

Il Giudice ha dato ragione a lei, Jessen deve ora pagare 125mila sterline, pari a circa 150mila euro, la ex leader del partito unionista nordirlandese: “Sono soldi che non ho – ha fatto sapere lui -. Vi chiedo dunque di aiutarmi a pagare questo debito”.

Ultime notizie