sabato, 16 Ottobre 2021

MotoGP, Quartararo si impone su Oliveira e Mir e dedica la vittoria a Dupasquier

Intanto, poche ore fa è arrivata la triste notizia della morte del giovanissimo pilota svizzero Jason Dupasquier. I piloti hanno osservato un minuto di silenzio prima della partenza

Da non perdere

Fabio Quartararo (Yamaha) vince in solitaria il Gp d’Italia sul circuito del Mugello. Dietro di lui, Oliveira (Ktm) e Mir (Suzuki).

Tutti i piloti e i team hanno osservato un minuto di silenzio prima della partenza, in memoria di Jason Dupasquier. Il giovane pilota 19 enne ha perso la vita questa mattina, in seguito al grave incidente accaduto sabato nelle qualifiche di Moto3.

Il team Prustel GP, ha mostrato un cartello che recita: “Jason, per sempre nei nostri cuori“.

Bagnaia supera Quartararo in partenza con Oliveira (Ktm) al terzo posto. Ma la situazione iniziale si stravolge in poco tempo: cade Bastianini, e cadono al secondo giro Marc Marquez e Bagnaia.

Quartararo (Yamaha) si distacca da Zarco (Ducati Pramac). Mir e Miller si contendono la quarta posizione. Quartararo comincia ad allungare, inseguito da Miller, Rind, Mir e Binder.

Miler viene superato dagli altri tre, a causa di problemi legati all’usura delle gomme della sua Ducati. Zarco e Oliveira cercano di stare dietro a Quartararo, ma il francese è ormai irraggiungibile.

I piloti italiani, invece, si mantengono in posizione defilata: 11° Pirro, 12° Petrucci, 15° Rossi, 17° Savadori, 18° Morbidelli, 19° Marini.

Al giro 16 Oliveira supera il francese Zarco, e dopo di lui anche le due Suzuki. A quattro giri dalla fine, cade anche Rins.

Si classifica così in prima posizione Quartararo e l’attenzione si concentra sull’inseguimento di Mir su Oliveira, seguiti a loro volta da Zarco.

Nell’ultimo giro, Oliveira si distacca, si allontana da Mir, e arriva secondo, ma viene penalizzato di una posizione per aver superato i limiti della pista. Il secondo posto, però, non va a Mir, che compie la stessa scorrettezza, ma a Oliveira. Tra gli italiani, si i migliori qualificati sono Petrucci, nono, e Valentino Rossi decimo.

Quartararo dedica la vittoria a Dupasquier “Ogni volta che passavamo alla curva 9 pensavo a Dupasquier, questa vittoria è per lui. Ho vinto, ma non è semplice gioire, perché abbiamo perso un nostro amico, non è stato facile partire, avevo in mente Jason”.

Ultime notizie