martedì, 15 Giugno 2021

Covid, India flagellata dal “fungo nero”: in pochi giorni 8.800 casi

Aumentano sempre di più in India i casi di "fungo nero", l'infezione molto aggressiva che sopraggiunge si pensa a seguito dell'assunzione di farmaci a base di steroidi. Attualmente i casi confermati sono 8.800.

Da non perdere

La Bbc comunica che è stata registrata un’impennata di casi del letale “fungo nero” in India. L’ondata di infezioni registrata nei giorni precedenti sembra essere dovuta all’uso eccessivo di steroidi impiegato dai medici per curare i milioni di pazienti.

Attualmente fa sapere l’emittente londinese i casi accertati di mucormicosi, questo è il nome della malattia, sarebbero 8.800, un dato allarmante se si considera la mortalità dell’infezione pari al 50%.

Il governo centrale, molto preoccupato dalla situazione, l’ha definita a tutti gli effetti un'”epidemia”, in condizioni normali questa malattia causa in India soltanto 20 decessi all’anno, l’ultimo dato aggiornato parla di 126 morti.

Ultime notizie