sabato, 19 Giugno 2021

Nuoto, Europei di Budapest: pioggia di medaglie per gli azzurri

Doppietta azzurra nei 1500 stile libero maschili con Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza che conquistano rispettivamente argento e bronzo alle spalle dell'ucraino Mykhaylo Romanchuk.

Da non perdere

Con le magliette personalizzate dallo slogan #salviamolepiscine, gli azzurri del nuoto manifestano per la riaperture delle piscine al chiuso prima della data del 1° luglio, prevista nella road map del Governo.
Prima del via di finali e semifinali nella terza giornata degli Europei di Budapest, ecco un altro gesto di amore per lo sport e per tutti quegli atleti rimasti fuori dall’ambiente acquatico.
In vasca, nella prima finale in programma questo pomeriggio, doppietta azzurra nei 1500 stile libero maschili con Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza che conquistano rispettivamente argento e bronzo alle spalle dell’ucraino Mykhaylo Romanchuk.
Altra doppietta per l’Italia è quella di Arianna Castiglioni e Martina Carraro che hanno conquistato rispettivamente l’argento e il bronzo nei 100 rana femminili vinti dalla svedese Sophie Hannsson.
Altra medaglia d’argento della giornata è l’azzurro Alessandro Miressi, secondo nei 100 stile libero maschili.
È d’argento anche Federico Burdisso: il 19enne di Piavia si piazza secondo nella finale dei 200 farfalla maschili alle spalle del super Kristof Milak.
La giornata di gare si conclude con la medaglia di bronzo della staffetta 4×200 stile libero maschile: Stefano Ballo in 1’47″30, Matteo Ciampi in 1’46″17, Marco De Tullio in 1’46″02 e Stefano Di Cola in 1’46″56.

Ultime notizie