domenica, 16 Maggio 2021

Indonesia, sottomarino scomparso da 4 giorni: ritrovati detriti poche speranze per i 53 a bordo

Svanito nel nulla all'inizio della settimana, oggi sono stati recuperati alcuni detriti del sommergibile ancora nessun corpo ritrovato.

Da non perdere

Nella notte tra martedì 20 e mercoledì 21 aprile il sottomarino KRI Nanggala 402, con a bordo 53 marinai, è sparito dai radar dopo aver chiesto il permesso di immergersi per effettuare un’esercitazione nelle acque Indonesiane, a 100 chilometri dalle coste di Bali. Oggi, 24 aprile, i militari indonesiani hanno dichiarato di aver recuperato dei detriti provenienti dal sommergibile.

Finora erano stati rilevati solo una fuoriuscita di gasolio vicino all’ultima posizione segnalata del sottomarino. Un pessimo segno, secondo gli esperti, perché potrebbe indicare una rottura dello scafo. Un segno di speranza, invece, era stato dato da un oggetto con un “forte campo magnetico” ad una profondità compresa tra 50 e 100 metri.

Dal momento in cui si sono interrotte le comunicazioni è partita una corsa contro il tempo per recuperare il sommergibile, nella speranza di salvare l’equipaggio.

Il capo di Stato maggiore della Marina, prevedeva solo 73 ore di ossigeno per gli uomini, mobilitando sei navi da guerra, un elicottero e 400 persone. Anche Singapore e Malaysia hanno inviato le loro navi, mentre Australia, Francia e Germania hanno offerto aiuto, l’America di Joe Biden ha inviato truppe aviotrasportate per aiutare l’Indonesia.

Kri Nangalla 402, è stato costruito in Germania ed era entrato a far parte della flotta indonesiana nel 1981. Sottoposto ad una revisione in Corea del Sud nel 2012, era considerato in buone condizioni. Quindi un mezzo datato di una capacità di immersione fino a 500 metri, ma che potrebbe invece essere sceso a 600-700 metri, ben oltre le sue possibilità.

La Marina indonesiana negli ultimi anni ha cercato di modernizzare le sue capacità di difesa, ma alcuni mezzi sono vecchi, e si sono verificati alcuni incidenti mortali. Nessuno, finora, in cui fosse rimasto coinvolto un sottomarino.

Ultim'ora