mercoledì, 12 Giugno 2024

Rafah, una tragedia per tutti: in corso il vertice ONU

Da non perdere

Un ultimo attacco israeliano a nord-ovest di Rafah nella notte tra il 27 e il 28 maggio ha causato tanti morti e indignazione nel mondo. Finora 45 sono i morti accertati e si contano migliaia di feriti.

Israele difende l’attacco sostenendo si sia trattato di un tragico incidente e che il missile fosse in realtà destinato ad un altro obiettivo. Nel mentre la diplomazia internazionale è sempre più restia ad appoggiare le azioni di Tel Aviv. La Casa Bianca ha chiesto a Israele di essere più attenta nelle sue operazioni per evitare altri spargimenti di sangue tra i civili palestinesi.

Intanto nell’Ue diversi Paesi come la Norvegia e l’Irlanda hanno riconosciuto ufficialmente lo stato della Palestina. L’ONU oggi si è riunito per discutere della situazione mentre il ministro degli Affari Esteri dell’UE inizia a parlare di eventuali sanzioni allo stato d’Israele. Dall’altra parte Hamas continua a chiedere il cessate il fuoco a Gaza e comunica di non essere disposto a sedersi al tavolo delle trattative finché la sua richiesta non verrà accolta.

Ultime notizie