giovedì, 30 Maggio 2024

Superbonus, via libera con il voto di fiducia al Senato

La richiesta di fiducia è stata presentata ieri dal ministro per i rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani, evidenziando l'importanza politica del provvedimento.

Da non perdere

Il Senato ha approvato il decreto legge sul Superbonus con una votazione che ha registrato 101 sì, 64 contrari e nessuna astensione. Questo voto è avvenuto in seguito alla richiesta di fiducia avanzata dal governo e ora il testo passerà all’attenzione della Camera dei Deputati. La scadenza del provvedimento è fissata per il prossimo 28 maggio.

La richiesta di fiducia è stata presentata ieri dal ministro per i rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani, evidenziando l’importanza politica del provvedimento. La commissione Finanze del Senato aveva già dato il via libera al provvedimento durante la mattinata, con Forza Italia che però non ha partecipato al voto in commissione.

La decisione di sottoporre il Superbonus al voto di fiducia ha suscitato reazioni contrastanti dalle opposizioni. Stefano Patuanelli, capogruppo del M5S in Senato, ha criticato il governo per aver politicizzato la questione, sottolineando la mancanza di fiducia verso Forza Italia riguardo agli emendamenti.

D’altro canto, Roberto Rosso, senatore di Forza Italia, ha annunciato il via libera del suo partito alla fiducia, evidenziando la lealtà e la volontà di trovare una sintesi nonostante le differenze di opinione. Rosso ha sottolineato che, nonostante le discussioni in maggioranza, il centrodestra guidato da Silvio Berlusconi resta un’importante alleanza per governare il paese.

Il voto al Senato rappresenta un passo significativo verso l’approvazione definitiva del Superbonus, nonostante le tensioni e le divergenze politiche emerse durante il processo decisionale.

Ultime notizie